Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Calcolare l’IMU a mano

Per calcolare l’IMU a mano segui questi passi:

1. Per calcolare l’IMU bisogna innanzitutto conoscere la rendita catastale. Trovate la rendita catastale sulrogito, sulla dichiarazione di successione o sulla visura catastale.

2. Aggiungete alla rendita catastale il 5%. Ottenete, così, la rendita catastale rivalutata.

3. Moltiplicate poi il valore che avete ottenuto per un moltiplicatore, previsto dalla legge, diverso per ciascuna categoria catastale:
160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A (esclusa la categoria catastale A/10) e nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7
140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C/3, C/4 e C/5
80 per i fabbricati classificati nella categoria catastale D/5
80 per i fabbricati classificati nella categoria catastale A/10 (uffici e studi privati)
65 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D (opifici, alberghi, teatri ecc.) esclusi i
fabbricati classificati nella categoria catastale D/5
55 per i fabbricati di categoria C/1 (negozi e botteghe);
Così facendo ottenete il valore catastale rivalutato che dovete utilizzare per calcolare l’imposta da versare.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

06/06/2016