Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Distretto Urbano del Commercio

Leggi cos'è il Distretto Urbano del Commercio di Sesto, quali vie coinvolge e quali sono i suoi obiettivi.

shopping open

Cos’è un Distretto Urbano del Commercio – DUC

I Distretti Urbani del Commercio (DUC) nascono su proposta di Regione Lombardia per promuovere nei comuni una politica del territorio innovativa, che incentivi il commercio locale e rafforzi l’identità dei luoghi urbani.
Il Distretto Urbano del Commercio è un’area in cui soggetti pubblici e privati propongono interventi per lo sviluppo economico, sociale e territoriale, per rendere la città più viva, attraente e funzionale alle esigenze di imprese e cittadini.

Il Distretto Urbano del Commercio a Sesto: dalla nascita a Sestodistretto

Nel 2010 il Comune di Sesto, in collaborazione con l’Unione del Commercio e la Camera di Commercio di Milano, ha istituito il Distretto Urbano del Commercio di Sesto San Giovanni sulle vie commercialmente più importanti della città. Il Distretto coinvolgeva circa 500 attività commerciali ed era costituito da tre aree: Sesto vecchia, Sesto nuova e Rondinella.

Nel 2019, per rilanciare la competitività di sistema dell’area commerciale, il Distretto Urbano del Commercio prende il nome di Sestodistretto.

A giugno 2020, considerato il processo di rigenerazione e riqualificazione urbana avvenuto in questi ultimi anni, Sestodistretto amplia il suo perimetro, includendo nuove vie e la nuova area commerciale di Cascina Gatti.
Il perimetro del Distretto si sviluppa oggi sui due grandi assi di accesso alla città:
asse nord-sud: viale Gramsci – viale Marelli
asse est-ovest: via Picardi – via Di Vittorio (Cascina Gatti)

Ecco come si presenta il Distretto e quali vie ne fanno parte Se hai un’attività commerciale in una di queste vie, anche tu fai parte di Sestodistretto!
Leggi negli allegati la relazione di proposta di ampliamento del perimentro con le motivazioni.

Le azioni

Il compito principale del Distretto è costruire una strategia tra imprese, comune e attori sociali che valorizzi la Città.
Nell’Accordo di Distretto, le parti assumono gli impegni e definiscono i ruoli necessari a realizzare questo compito.

Ecco le principali azioni che il Distretto può mettere in campo per valorizzare il commercio in città:
• ascoltare le esigenze di imprese, associazioni e cittadini
• proporre eventi e iniziative per promuovere anche il turismo
• reperire fondi pubblici per realizzare il proprio programma

Cabina di regia

Per definire un sistema di verifica e analizzare lo stato di avanzamento del programma, il Distretto nomina una cabina di regia, composta da tre componenti dell’Unione Commercianti e da tre rappresentanti del Comune:

• componenti dell’Unione Commercianti:
Fabrizio Gironi – presidente associazione territoriale
Roberto Lorenza – vice presidente associazione territoriale
Andrea Vivaldini – funzionario direzione servizi legali

• rappresentanti del Comune:
Maurizio Torresani – Assessore al commercio e alle attività produttive
Alessandra Aiosa – Presidente della Consulta del Commercio
Cristina Coccetti – responsabile SUAP, commercio e OSAP

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

16/07/2020