Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Continua la fase 2: le nuove misure valide dal 18 maggio 2020

📌Fase 2: lunedì 18 maggio 2020 entrano in vigore le nuove misure per il contenimento dell’emergenza Covid-19, disposte dal Governo e da Regione Lombardia.

Data di pubblicazione:

giovedì 2 aprile, 2020

Tempo di lettura:

3 min

Ultimo aggiornamento:

giovedì 21 maggio, 2020

fase 2 18 maggio

đź“ŚFASE 2: dal 18 maggio

Da lunedì 18 maggio 2020 entriamo a pieno regime nella fase 2. Domenica 17 maggio, il Governo ha emanato il nuovo DPCM e Regione Lombardia la nuova ordinanza (n. 547).

âś” Cosa prevede il DPCM in estrema sintesi:

dal 18 maggio ci può spostare all’interno della propria regione senza nessuna limitazione e senza autocertificazioni. Riprendono delle celebrazioni liturgiche e religiose. Aprono i negozi di vendita al dettaglio (abbigliamento, calzature, ecc.), le attivitĂ  legate alla cura della persona (parrucchieri, barbieri e centri estetici) e le attivitĂ  per la ristorazione (bar, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pub, ecc.). Il tutto sempre nel rispetto dei protocolli di sicurezza specifici. Riaprono i musei, gli istituti e i luogi della cultura.
Rimane il divieto di uscire di casa per chi è positivo al virus, per chi viene posto in quarantena. Rimangono anche limitazioni per chi ha sintomi riconducibili al Covid-19, che dovrà rimanere a casa. Resta il divieto di creare assembramenti di persone in luoghi pubblici.
dal 3 giugno via libera alla circolazione tra regioni e all’estero
dal 15 giugno potranno riprendere le loro attivitĂ  cinema e teatri e attivitĂ  di carattere ludico-creative per bambini.

 DPCM 17 maggio 2020
>>Leggi il DPCM del 17 maggio 2020
>>Leggi gli allegati al DPCM17 maggio 2020

âś” Cosa prevede l’ordinanza di Regione Lombardia in estrema sintesi:

Regione Lombardia sempre il 17 maggio ha pubblicato l’ordinanza che integra le misure approvate dal DPCM.  Le disposizioni riportate nell’Ordinanza di Regione Lombardia hanno validitĂ  fino al 31 maggio 2020.
– ci può spostare all’interno di tutta la Lombardia senza nessuna limitazione e autocertificazione.
– resta l’obbligo, in Lombardia, di indossare mascherine o qualsiasi altro indumento per proteggere naso e bocca, anche all’aperto, sono esclusi i bambini sotto i 6 anni e le persone con disabilitĂ  non compatibili alla mascherina e le persone mentre fanno intense attivitĂ  motorie o sportive (resta l’obbliga di indossarla appena finita l’attivitĂ ).
– riaprono musei, ristoranti, bar, parrucchieri, estetiste, negozi e molte altre attivitĂ  commerciali;
– riporendono le funzioni religiose;
– non sono consentite le attivitĂ , neanche all’aperto, di piscine e palestre

 Ordinanza e Linee guida di Regione Lombardia 17 maggio 2020
>> Leggi l’Ordinanza 547 del 17 maggio 2020 di Regione Lombardia
>>Leggi le Linee di indirizzo per la riapertura delle attivitĂ  economiche e produttive di Regione Lombardia

 

âś… Uffici comunali

Leggi modalitĂ  e orari per contattare gli uffici comunali durante l’emergenza sanitaria.


đź“Ś
Salute

Se senti sintomi influenzali gravi con problemi respiratori, devi chiamare il 112 e non recarti al pronto soccorso.
Per informazioni sull’emergenza Coronavirus, Regione Lombardia ha istituito un numeno verde a cui risponde l’unità di crisi istituita da Regione Lombardia: 800 89 45 45.
>>Leggi le informazioni, le domande e le risposte sul sito, dedicato al Coronavirus, del Ministero della Salute.

————————————————

đź“ŚDecreti del Governo precedenti

Leggi il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10 aprile 2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1° aprile 2020

Decreto Legge del 25 marzo 2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020

Ordinanza del Ministero della Salute del 20 marzo 2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo 2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

21/05/2020