Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Buoni alimentari del Comune

Alle 12 dell'8 gennaio 2021 si  è chiuso il bando per la richiesta dei buoni alimentari. Leggi cosa succede ora.

Data di pubblicazione:

giovedì 10 dicembre, 2020

Tempo di lettura:

5 min

Visualizzazioni

8302

Ultimo aggiornamento:

giovedì 14 gennaio, 2021

negozio buoni alimentari

✋🏻 Terminata la seconda fase di richiesta dei buoni alimentari

Si è chiuso alle 12 dell’8 gennaio 2021 il bando per chiedere i buoni alimentari.

Cosa succede ora?

Entro il 14 gennaio 2021, se hai diritto ai buoni, ti invieremo una mail di conferma. Se non riceverai una mail entro questa data significa che non avevi i requisiti necessari per ottenere i buoni e non possiamo erogarteli.

Tra il 18 e il 22 gennaio 2021, se hai ricevuto la nostra mail, potrai ritirare, solo su appuntamento, i tuoi buoni direttamente nel negozio che hai scelto.
📌Importante: nella stessa mail in cui ti confermiamo che hai ottenuto i buoni troverai i buoni troverai le indicazioni su come ritirarli.
💢Il giorno dell’appuntamento porta con te il documento che hai inserito quando hai fatto la domanda e una fotocopia fronte retro di questo documento, da lasciare al negozio, dovrai poi firmare la ricevuta della consegna dei buoni.

Chi può chiedere il contributo

I Buoni alimentari sono per le famiglie residenti a Sesto San Giovanni la cui situazione lavorativa ed economica (di uno o più componenti) è peggiorata a causa dell’emergenza sanitaria. I buoni possono essere chiesti anche dalle famiglie di cittadini stranieri che sono in regola con il permesso di soggiorno.
Può fare domanda chi:
ha perso il lavoro dipendente o nelle varie forme flessibili a causa della crisi Covid-19 (la perdita del lavoro deve essere avvenuta dopo il 23 febbraio 2020)
• ha subito riduzioni dell’orario di lavoro a causa della crisi Covid-19 (in data successiva al 23 febbraio 2020)
ha dovuto sospendere, ridurre o chiudere l’attività, a titolo esemplificativo ma non esaustivo: attività libero professionale, artigianale, commerciale, di pubblico servizi (in data successiva al 23 febbraio 2020)
• è in cassa integrazione e la liquidazione, differita nel tempo, ha generato mancata liquidità
beneficia di altri sostegni pubblici al reddito (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: reddito di emergenza – reddito di cittadinanza o Rei) o percepisce cassa integrazione o Naspi.

Quando compili il modulo per chiedere i Buoni alimentari devi autocertificare se ti trovi in una di queste condizioni.

Tra i tutti i soggetti ricompresi nelle categorie di cui sopra verrà data precedenza a chi ha minore disponibilità di reddito.
In via residuale potranno essere considerati anche i cittadini che percepiscono minime misure di sostegno al reddito.

Limiti ed esclusioni

È escluso dalla possibilità di percepire i Buoni alimentari chi:

• è disoccupato da prima del 23 febbraio 2020
• è proprietario di uno o più immobili (casa, box, uffici, ecc.) che ha dato in affitto in qualsiasi regione d’Italia
• non può attestare la perdita, riduzione o sospensione dell’attività lavorativa perché non ha un contratto regolare
• presenta la domanda incompleta o con dati errati
• non è presente sul territorio al momento dell’ottenimento del buono con tutto il suo nucleo familiare
• non ha consegnato il permesso di soggiorno aggiornato all’Ufficio anagrafe del Comune per registrarlo. n.b. se hai aggiornato il permesso di soggiorno in Questura, ma non l’hai ancora consegnato in Anagrafe, verrai contattato e ti verrà dato un appuntamento per consegnarlo. Non presentarti all’Anagrafe senza appuntamento perché lo sportello è chiuso al pubblico.

Valore del buono

I buoni alimentari vengono erogati in un’unica soluzione. Il valore è determinato in relazione al numero di componenti del nucleo familiare secondo questi criteri:
1 – 2 componenti = valore 200 euro
3 – 4 componenti = valore 400 euro
5 – componenti e oltre = valore 500 euro

Come fare la domanda

Fino all’8 gennaio 2021 alle 12.00 puoi 💻compilare il modulo on line  inserendo, passo dopo passo, la mail, il reddito complessivo del nucleo familiare, la disponibilità sul conto corrente, la condizione economica in cui ti trovi, i dati anagrafici, il codice fiscale di tutte le persone della tua famiglia. Dovrai anche scegliere in che negozio spenderli (tra tutti quelli che hanno aderito).
Dopo aver compilato il modulo, ti arriverà una mail di conferma con il riepilogo dei dati che hai inserito.

📌Importante! Quando compili il modulo fai attenzione a scrivere bene il tuo indirizzo mail e il tuo numero di telefono, altrimenti non potremo contattarti per dirti se hai ottenuto i Buoni alimentari. Le domande verranno valutate fino ad esaurimento fondi. Ogni nucleo familiare può presentare una sola domanda.

Tempi

⌚Entro le 12.00 dell’ 8 gennaio 2021 puoi compilare la domanda on line – fase terminata – 

⌚ Entro il 14 gennaio 2021 ti comunicheremo via mail se hai ottenuto i Buoni spesa, se non ricevei la mail vuol dire che non li hai ottenuti.

Tra il 18 gennaio e il 22 gennaio 2021 potrai ritirare, solo su appuntamento, i tuoi buoni direttamente nel negozio che hai scelto. 📌Importante nella stessa mail in cui ti confermiamo che hai ottenuto i buoni troverai la data e ora per ritirarli.
💢Il giorno dell’appuntamento porta con te il documento che hai inserito quando hai fatto la domanda e una fotocopia fronte retro di questo documento, da lasciare al negozio, dovrai poi firmare la ricevuta della consegna dei buoni.💢

Per info e dubbi

Per eventuali quesitidubbi potete chiamare l’URP-Ufficio Relazione con il Pubblico:
800304040
lunedì – giovedì 8.30-12.30 e 14.30-16.00
venerdì 8.30-12.30

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

14/01/2021