Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Come usare le bacheche comunali

Data di pubblicazione:

giovedì 15 maggio, 2014

Tempo di lettura:

3 min

Ultimo aggiornamento:

sabato 14 marzo, 2020

Le associazioni iscritte all’albo possono usare le bacheche comunali per promuovere in città le proprie iniziative. Ecco quali regole bisogna seguire per usarle dove sono disposte:

Chi può usare le bacheche

Possono usare le bacheche tutte le associazioni iscritte all’albo comunale.

Chi non rispetta queste norme contenute in questo regolamento, non può usare le bacheche per promuovere le sue iniziative.

Come usare le bacheche

L’associazione, per ciascuna iniziativa, può appendere solo una locandina in ogni  bacheca.

Per farlo, deve usare nastro adesivo di carta sulle bacheche di metallo e puntine su quelle di legno.

Il materiale affisso non deve sporgere dalla superficie della bacheca.

Formato e contenuti dei materiali

Il formato della locandina può essere in A3, A4 o A5.

L’associazione è l’unica responsabile del contenuto del materiale esposto.

Le locandine devono promuovere iniziative di interesse pubblico e non devono contenere messaggi di propaganda politica, messaggi offensivi della dignità delle persone o lesivi della dignità di genere.

Nel caso di messaggi scritti in lingua straniera, l’associazione deve presentare al Comune (URP) una traduzione in italiano.

Tempi

La locandina può essere esposta per un massimo di 10 giorni.

L’associazione, quando appende i suoi materiali sulle bacheche, può togliere quelli riferiti a eventi passati, anche se affissi da altre associazioni.

Quanto costa usare le bacheche

L’uso delle bacheche è gratuito.

Nel caso in cui, però, l’iniziativa pubblicizzata abbia un presupposto economico (es. sponsor) bisogna pagare l’imposta sulla pubblicità.

Solo per le locandine di formato A5 non bisogna pagare alcuna imposta sulla pubblicità.

Importante! L’associazione è l’unica responsabile del pagamento dell’imposta sulla pubblicità, per questo è utile che verifichi con la Dogre se devi pagare o meno l’imposta.

Le bacheche

Ecco le bacheche che possono usare le associazioni iscritte all’albo:

Quartiere Rondò – Torretta

  1. appesa di fianco all’entrata sotto il portico di piazza Oldrini
  2. in piazza Trento e Trieste

Quartiere Rondinella-Baraggia-Restellone

  1. davanti all’ex Esselunga in via Picardi
  2. davanti all’Ufficio Postale in via Petrarca angolo Pirandello

Quartiere Isola del Bosco – delle Corti

  1. via Cavallotti (angolo via Don Minzoni)
  2. piazza della Repubblica (ang. Cesare da Sesto)
  3. piazza della Repubblica (uscita MM Rondò)
  4. via Fiorani (ang. giardino scuola Martiri)
  5. via Puricelli Guerra (di fianco all’ex Circolo Cairoli)
  6. via Cesare da Sesto (giardini)
  7. via Giovanna d’Arco (altezza supermercato In’S)
  8. via Monte San Michele (di fronte Chiesa Redentore)
  9. viale Marelli (ang. via Monfalcone)
  10. via Maestri del Lavoro (di fronte a SpazioArte)

Quartiere Pelucca – Villaggio Falck

  1. via Tevere (davanti al santuario Madonna di Lourdes)
  2. Villaggio Falck (piazza Galli)

Quartiere dei Parchi-Cascina Gatti-Parpagliona

  1. piazza della Chiesa (Cascina Gatti)
  2. via Lombardia (vicino all’entrata del giardino pubblico Marx/Lombardia)
  3. via Grandi (davanti alla sede di circoscrizione via Campestre ang. Via Grandi)
  4. via Cantore 145 (dentro ai giardini del Centro civico Demo Costa Zaccarelli)
  5. piazza Marzabotto

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

14/03/2020