Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l'acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Esumazione ordinaria del Campo C del Cimitero nuovo

Esumazione ordinaria del campo C al Cimitero nuovo. Leggi cosa fare se un tuo parente è sepolto lì.

Data di pubblicazione:

martedì 15 giugno, 2021

Tempo di lettura:

6 min

Ultimo aggiornamento:

mercoledì 6 ottobre, 2021

angelo cimitero

❗RINVIO esumazione ordinaria del Campo C del Cimitero nuovo di piazza Hiroshima e Nagasaki.

A causa del ricorso al TAR – Tribunale Amministrativo Regionale – da parte di una Società che ha partecipato alla Gara per l’affidamento delle Attività di Esumazione del Campo C, le esumazioni vengono rinviate a nuove date.
📣Vi comunicheremo ulteriori informazioni sulla nuova programmazione nei prossimi mesi.

📌IMPORTANTE: Se avete parenti nel campo C vi chiediamo di contattarci prima possibile, se non l’avete già fatto, soprattutto se non siete residenti a Sesto San Giovanni.
In allegato in fondo alla pagina trovate i nomi dei defunti che esumeremo.

📱✉Per contattarci:
scrivete a esumazioni@sestosg.net indicando nome, cognome e numero di telefono per essere ricontattati
chiamate lo 02/2496.99100 dal lunedì al giovedì, dalle 9.00 alle 12.00.

Ultimo aggiornamento della notizia 3 ottobre 2021

Vi fisseremo un appuntamento per avere tutte le informazioni sulla data dell’esumazione, sul costo e sulle possibili destinazioni dei resti mortali, ossei o delle ceneri dei vostri congiunti. L’esumazione verrà fatta in ogni caso, anche se non ci contattate e anche in assenza di parenti.
Se siete interessati a recuperare gli arredi della tomba, dovete fare richiesta scritta al Settore Servizi Cimiteriali (la rimozione è a vostra cura e spese). In caso contrario questi arredi saranno rimossi dagli operatori cimiteriali e poi smaltiti nel modo più corretto.

Come avviene l’esumazione?

Una volta aperta la bara i resti vanno spostati.
🖤 Se i resti sono decomposti, potete decidere di riporli:
– in cellette ossario, già in concessione. In questo caso è a carico dei parenti l’operazione di rimozione e riposizionamento della lastra di chiusura dell’ossario per la deposizione della cassetta.
– in cellette ossario da acquisire in concessione (che saranno concesse solo dopo l’esito delle operazioni di esumazione e in base alle disponibilità esistenti).
– come posa cassetta all’interno di ossari-loculi, colombari o tomba di famiglia (nei limiti dello spazio disponibile), già in concessione o da acquisire in concessione in base alle disponibilità esistenti. In questo caso, è a carico dei parenti l’eventuale nuova concessione e l’operazione di rimozione e riposizionamento della lastra di chiusura per la deposizione della cassetta nel luogo indicato.
– nell’ossario comune, in caso di irreperibilità dei parenti, disinteresse o esplicita richiesta degli aventi titolo.

🖤 Se i resti non sono decomposti potete decidere se:
interrarli nuovamente, a vostre spese, in un campo per indecomposti, per un periodo che va da 2 a 5 anni
cremarli, a vostre spese, previo assenso espresso dagli aventi dirittoIn tal caso, sarà necessario rivolgersi:
al Servizio di Stato Civile del Comune per ottenere tutte le informazioni sulle modalità operative della pratica di cremazione e per ottenere l’autorizzazione;
a un’agenzia di onoranze funebri, scelta e incaricata dai parenti, per il prelievo del feretro da cremare (salvo deposito eccezionale nella Camera Mortuaria del Cimitero, nei limiti di capienza disponibile e per massimo 24 ore dall’avvenuta esumazione. Il deposito giornaliero è a pagamento secondo le vigenti tariffe).
Le ceneri potranno poi essere collocate con le stesse modalità indicate sopra per i resti decomposti.

n.b. Ad esumazione avvenuta, se la salma risulta non decomposta, ed i soggetti aventi titolo non avranno espresso la volontà di cremarla, verrà nuovamente interrata in un campo per indecomposti. In questo caso i familiari dovranno sostenere i costi di questa operazione.
Nel caso in cui i resti siano decomposti, trascorsi 180 giorni dall’esumazione,  se i familiari non avranno provveduto a darne diversa destinazione,  saranno collocati in ossario comune. I familiari devono pagare i costi di esumazione e della cassettina resti.

🖤 Trasporto fuori Comune di cassettina per resti o ceneri
Se richiesto, i resti mortali potranno essere consegnati agli aventi titolo, per essere tumulati in altri cimiteri, previa autorizzazione da richiedere al Servizio di Stato Civile

I costi dell’esumazione ordinaria

Per l’operazione di esumazione ordinaria il costo è di € 250,00.
Inoltre occorre provvedere al pagamento:

• resti decomposti:
€ 62,00 per la cassettina di zinco necessaria al trasferimento dei resti, importo che dovrà essere versato prima dell’avvio dell’operazione.

• resti non decomposti
– € 210,00 per il feretro, in legno od analogo materiale, sostitutivo del feretro originario, per l’operazione di inumazione della salma indecomposta;
€ 150,00 per l’operazione di nuova inumazione dei resti mortali in campo riseppelliti;
– deposito della salma nel deposito mortuario del Cimitero, in attesa di essere portata in cremazione (vedi più sotto il costo in base ai giorni di deposito)

Importi

a) € 250,00 – per il pagamento della sola Tariffa di Esumazione Ordinaria (solo per chi già in possesso, da precedenti concessioni, di Cassetta di Zinco per deposito resti);
b) € 312,00 – per il pagamento della Tariffa di Esumazione Ordinaria e Cassetta in Zinco per deposito resti (€250,00 + €62,00);
c) € 610,00 – per il pagamento della Tariffa di Esumazione Ordinaria ed Inumazione della salma indecomposta in campo di mineralizzazione con relativo Feretro (€250,00 + €150,00 + €210,00);
Deposito in camera mortuaria in attesa di cremazione:
d)
da 0 a 5 gg: € 40,00;
e) dopo i primi 5 gg e fino a 15 gg: € 70,00;
f) dopo i primi 15 gg e fino a 1mese: € 100,00;
g) per mese o frazione oltre il primo: € 110,00.

Fattura

Prima di pagare, è necessario comunicare Nome, Cognome, Codice Fiscale, Indirizzo di domicilio, recapito telefonico, e-mail e, se possibile, PEC di chi farà il pagamento, per l’emissione della fattura delle suddette attività, che riporterà anche Nome, Cognome e Posizione del Defunto.

• Come pagare la fattura
a) con Bancomat o Carta di Credito, agli Uffici del Cimitero Nuovo, solo nei giorni ed orari previsti per le attività di esumazione
b) in contanti, solo allo sportello della Tesoreria Comunale di Sesto San Giovanni – Banca Monte dei Paschi di Siena, viale Gramsci 11 – Sesto San Giovanni
c) con Pago PA, richiedendo agli Uffici del Cimitero Nuovo il relativo Avviso (IUV), per effettuare i pagamenti direttamente sul sito, o attraverso i canali, sia fisici (sportelli) che online (home banking) di Banche o altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), come, ad esempio, gli sportelli ATM abilitati, Lottomatica, gli Uffici Postali ecc.

• Causale del pagamento:
Nella causale del pagamento scrivi:
• il numero di riferimento della Fattura – Esumazione Ordinaria Campo C, con:
◦ Nome defunto;
◦ Cognome defunto;
◦ Posizione defunto.
• Tariffa indicare: a), b), c), d), e), f), g) secondo i casi

Termini di pagamento e ricevute:
• Devi inviare la ricevuta del pagamento al Settore Servizi Cimiteriali entro 30 giorni dalla data emissione della fattura;
• Se non riceviamo la ricevuta di avvenuto pagamento entro questo termine, l’Amministrazione provvederà ai solleciti e al recupero credito, secondo la normativa vigente.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

06/10/2021