Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Pacchetto famiglia, un sostegno per le famiglie

Nuova misura di Regione Lombardia per sostenere economicamente le famiglie con figli minori che si trovano in una situazione di temporanea difficoltà per l'emergenza Covid – 19 (mutuo prima casa e strumenti per e-learning)

Data di pubblicazione:

giovedì 23 aprile, 2020

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

lunedì 27 aprile, 2020

pacchetto-famiglia

Cos’è

Il Pacchetto famiglia è una misura di Regione Lombardia per sostenere economicamente le famiglie con figli minori che si trovano in una situazione di temporanea difficoltà per l’emergenza Covid – 19.

l Pacchetto prevede due tipi di contributo, non cumulabili tra loro:
contributo per il mutuo della prima casa: un contributo fisso una tantum pari ad euro 500 a nucleo familiare riconosciuto per il pagamento della rata/delle rate del mutuo prima casa indipendentemente dall’importo della rata pagata purché riferita all’anno solare 2020.
contributo e-learning: un contributo una tantum pari all’80% delle spese sostenute fino ad un massimo di 500 euro a famiglia, per l’acquisto di un computer fisso, un portatile o un tablet con fotocamera e microfono. Non è previsto un minimo di spesa.

Vai sul sito di Regione Lombardia per conoscere tutti i requisiti che devi avere per chiedere questo contributo e leggere il bando nel dettaglio:

Quando e come fare la domanda

Devi fare domanda online sul sito di Regione www.bandi.servizirl.it, dalle 12.00 del 4 maggio 2020 alle 12.00 dell’11 maggio 2020.
Per fare la domanda devi registrarti con Cns e pin, Spid o nome utente e password.
n.b Ti consigliamo di registrarti prima del 4 maggio, in modo da avere già le tue credenziali quando il bando viene aperto.
Alla domanda devi allegare:
per il contributo mutui prima casa: la quietanza di pagamento della rata del mutuo di uno dei mesi dell’anno 2020
per il contributo e-learning: la fattura o la ricevuta fiscale, che dimostri il tipo di bene acquistato. L’acquisto deve essere stato fatto dopo il 24 febbraio 2020 (data di pubblicazione dell’ordinanza del del Ministro della Salute che dispone in Lombardia la chiusura dei nidi, dei servizi educativi all’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado).

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

27/04/2020