Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Rette degli asili nido comunali e privati

Ecco cosa succede alla rette degli Asili nido in questo periodo di Emergenza sanitaria.

Data di pubblicazione:

venerdì 17 aprile, 2020

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

venerdì 17 aprile, 2020

Asili nido

Ecco cosa succede alla rette degli Asili nido in questo periodo di Emergenza sanitaria.

Nido comunale
Se tuo figlio è iscritto a un nido comunale, non dovrai pagare le rette di questo periodo. Non emetteremo la retta di marzo né di aprile, nè dei mesi successivi se il nido dovesse rimanere ancora chiuso per l’emergenza sanitaria. La retta di febbraio, in cui i bambini hanno frequentato solo alcuni giorni, verrà invece conguagliata alla fine dell’anno educativo. In questo caso e per questi mesi, non percepirai il Bonus asilo nido 2020 (se l’avevi chiesto), dato che si tratta di un rimborso per le rete pagate. Potrai invece ricevere il Bonus Acquisto Baby sitter se l’hai chiesto e ne hai diritto.

Nido privato
Se tuo figlio è iscritto a un nido privato, ogni struttura sta rimodulando le rette mensili per venire incontro alle esigenze delle famiglie. I nidi privati sono in attesa che vengano attivati gli ammortizzatori sociali e attendono disposizioni da Inps e Regione Lombardia.
Se percepisci il Bonus asilo nido 2020, continuerai a riceverlo a rimborso delle rette versate, anche durante i mesi in cui il nido privato è chiuso a causa del Coronavirus. Puoi anche ricevere il Bonus Acquisto Baby sitter, che è cumulabile. Per approfondire: https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?itemdir=53558&lang=IT

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

17/04/2020