Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Contributo affitto emergenza COVID-19

Bando per chiedere il contributo di Regione Lombardia che ti aiuta a pagare l’affitto di casa se sei in difficoltà economica, a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. La domanda si fa on line, leggi come fare.

Cos’è e a che cosa serve?

È un contributo di Regione Lombardia che ti aiuta a pagare l’affitto di casa se sei in difficoltà economica, a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.

Puoi chiedere questo contributo se sei in affitto:

da un privato, sul libero mercato (compreso il canone concordato)
in godimento (ad esempio case delle cooperative assegnate ai soci, etc.),
in un alloggio SAS – Servizi Abitativi Sociali (ad esempio il canone moderato, etc.)

n.b. NON puoi chiedere il contributo se vivi in una casa SAP – Servizi Abitativi Pubblici (ex ERP) di proprietà del Comune o di ALER.

Il contributo viene richiesto da chi è in affitto e viene assegnato direttamente al proprietario della casa. Copre 1 mensilità di affitto ed è al massimo di € 800.

Può essere richiesto un solo contributo affitto per ogni casa, questo significa che può fare domanda un solo componente della famiglia o un solo coinquilino.  Nel caso in cui più coinquilini avessero diversi contratti d’affitto per la stessa casa, ciascuno potrà fare la domanda. Ti ricordiamo che il contributo è comunque massimo di € 800 per appartamento.

Per info:
Per qualsiasi informazione o dubbio scrivi all’Agenzia Casa: sostegnoaffittocovid19@sestosg.net.
Oppure telefona dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.00 a questi numeri:
02 24 96 89 17
02 24 96 732
02 24 96 89 24
02 24 96 405
02 24 96 89 28
02 24 96 89 25

Chi può fare domanda

Puoi accedere al Contributo affitto emergenza COVID-19 se hai questi requisiti:

– sei residente a Sesto San Giovanni
– hai un contratto di affitto da almeno un anno alla data del 30 marzo 2020 (il contratto di affitto deve quindi essere stato stipulato prima del 1 aprile 2019)
non hai uno sfratto in corso
non sei proprietario o usufruttuario, né tu né nessun componente del tuo nucleo familiare, di una casa adeguata alle esigenze della tua famiglia in Lombardia
– hai un ISEE in corso di validità del valore massimo di € 26.000,00
– ti trovi almeno in una di queste situazioni a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19:

  • perdita del posto di lavoro
  • consistente riduzione dell’orario di lavoro
  • mancato rinnovo del contratto a termine
  • cessazione o riduzione di attività commerciali, artigianali o libero-professionali
  • malattia grave
  • malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare

– un’altra motivazione che ha causato una difficoltà economica tale da compromettere la capacità di pagare regolarmente l’affitto.

Puoi partecipare al bando anche se hai ricevuto il REI- Reddito di Cittadinanza, la pensione di cittadinanza oppure se hai ricevuto prima del 2020 (non nel corso del 2020) altri contributi per l’affitto di Regione Lombardia.
Non puoi partecipare invece se hai ricevuto il contributo regionale “Agevolazioni affitto 2020”.

Quando

Il bando è aperto dal 27 aprile 2020 e rimane aperto fino all’esaurimento dei fondi erogati da Regione Lombardia e comunque non oltre il 30 novembre 2020.

Il Contributo affitto emergenza COVID-19 è assegnato a chi ne ha diritto, secondo l’ordine di presentazione delle domande on line. Una volta che avrai compilato e inviato la domanda ti verrà attribuito automaticamente il numero identificativo della tua pratica. Questo numero univoco fa fede e attesta la data e l’ora della presentazione della domanda.

Tempi di rilascio dal momento della presentazione della domanda

Il Contributo affitto emergenza COVID-19 viene assegnato (al proprietario della casa) successivamente alla verifica dei requisiti. Riceverai comunque una mail per avvisarti che abbiamo ricevuto la tua domanda e un’altra mail, dopo le verifiche, che ti avviserà se la tua domanda è stata accetta o respinta.

Documenti  da allegare

Per allegare i documenti puoi anche fotografarli con il tuo telefono e poi inserire le foto nel modulo on line.

Ecco i documenti da allegare:

– un documento di identità valido e il codice fiscale di chi fa la domanda

– se sei un cittadino extra UE devi allegare il permesso di soggiorno in corso di validità o la ricevuta per la richiesta di rinnovo che ti ha rilasciato la Questura. Oppure la carta di soggiorno.

l’ISEE in corso di validità. Se non hai l’ISEE in corso di validità, puoi fare un’autocertificazione scrivendo il valore del tuo ISEE, ma dovrai poi consegnare l’attestazione ISEE al più tardi entro il 30 novembre 2020. Se non la presenterai il contributo non ti verrà assegnato o se ti è già stato assegnato ti sarà revocato e dovrai restituirlo.
>>Se non conosci il tuo valore ISEE puoi simularlo sul sito dell’INPS: https://servizi2.inps.it/servizi/Iseeriforma/FrmSimHome.aspx
Importante: la simulazione non sostituisce l’attestazione che dovrai comunque presentare, fai attenzione ad inserire tutti i dati necessari così che ti venga calcolato l’ISEE corretto.

– il contratto d’affitto

– ogni documento utile per dimostrare la difficoltà economica sopravvenuta anche a causa dall’emergenza sanitaria Covid-19 (ad esempio: lettera di licenziamento, lettera di riduzione dell’orario lavoro, nota di collocamento in cassa integrazione, malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare, etc.).

Informazioni utili

Prima di compilare la domanda assicurati di avere:

– i dati catastali della casa: foglio, mappale (o particella) e subalterno. Se non sono scritti sul tuo contratto di affitto chiedili al proprietario
– gli estremi del contratto di affitto: data di stipula, data di registrazione, sede dell’Agenzia delle Entrate dove è stato registrato, numero del codice identificativo, nome dell’intestatario (se c’è più di un intestatario è sufficiente indicarne uno solo).
– il tuo codice fiscale e quello di tutti i componenti del nucleo familiare
– il valore ISEE in corso di validità
alcuni dati del proprietario:
✔Se è una persona fisica:
– nome e cognome
– codice fiscale
– mail (ci serve per informarlo se la tua domanda è stata accettata)
– IBAN (per accreditargli il contributo richiesto)
Se ci sono più proprietari, segnati sul contratto d’affitto, bisogna indicare il nome e il codice fiscale, le mail di tutti e i rispettivi IBAN.
✔Se è una persona giuridica (cooperativa o azienda):
– ragione sociale
– codice fiscale
– mail (ci serve per informarlo se la tua domanda è stata accettata)
– IBAN (per accreditargli il contributo richiesto).

n.b. la domanda deve essere completa, va compilata in tutte le sue parti.

Come fare la domanda

La domanda si fa online: https://procedimenti.sestosg.net/
Prima di compilarla devi registrarti, puoi farlo in tre modi: con Spid, tessera sanitaria e pin oppure nome utente, password e la mail.

Faq sul Contributo affitto

Se hai ricevuto una mail di rigetto per "errore nella compilazione della domanda" puoi compilare una nuova domanda (nella mail troverai specificato l'errore che hai fatto).
Se usi la fotocamera del cellulare, ti consigliamo di selezionare la modalità in bassa risoluzione. Se questa opzione non è disponibile o, comunque, il file dell'immagine restasse di dimensione superiore a 2 mega, allega solo le immagini degli elementi essenziali del contratto: i nominativi dei contraenti e l'importo del canone, invece dell'intero documento. Se hai il file del contratto sul tuo computer che è più di 2 mega, ti consigliamo di stamparlo in pdf in bianco e nero. In questo modo dovrebbe abbassarsi di molto il peso del file.
In questo caso puoi partecipare allegando - al posto del contratto di affitto - l'ultima fattura o documento fiscale ricevuto dalla cooperativa o dall'azienda che contiene l'importo, che ti viene richiesto, a titolo di corrispettivo del diritto di godimento. Inoltre: - nel campo "Numero codice identificativo del Contratto" inserisci l'anno di decorrenza del diritto di godimento, cioè l'anno in cui hai iniziato ad abitare in questa casa (ad es: 1975) - nel campo "Ufficio dell'Agenzia dove è stato registrato il Contratto" scrivi: Sesto San Giovanni.

Normativa

D.G.R. XI / 3008 del 30 marzo 2020 “Sostegno al mantenimento dell’alloggio in locazione anche a seguito delle difficoltà economiche derivanti dall’emergenza sanitaria Covid 19”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

07/07/2020