Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Contributo di solidarietà all'affitto 2019 per chi vive in una casa del Servizio Abitativo Pubblico (casa comunale no ALER)

Il bando è chiuso, sono state pubblicate le graduatorie, consultale.

Il termine per presentare la domanda è scaduto il 25 agosto 2020.

contributo solidarietà all'affitto

E’ un contributo di Regione Lombardia per le famiglie che vivono in una casa comunale (SAP – Servizi Abitativi Pubblici) e si trovano situazione di comprovata difficoltà economica, tale da non permettergli di pagare l’affitto e le spese condominiali dell’appartamento in cui abitano.

Regione Lombardia, per chi ne ha diritto, versa il contributo di solidarietà direttamente al Comune che lo erogherà sulle partite contabili degli inquilini per diminuire l’eventuale debito accumulato o per pagare i canoni e le spese future.

Questo sostegno ha come obiettivo il recupero dell’autonomia economica della famiglia, ecco perché i beneficiari dovranno firmare un “patto di servizio personalizzato” in cui si impegnano ad intraprendere iniziative utili a superare la condizione di difficoltà economica in cui si trovano. La firma di questo patto è condizione necessaria per ottenere il contributo.

Importante: il contributo non verrà dato se, dopo la verifica dei requisiti, il patto di servizio non verrà firmato.

Chi può fare domanda: i requisiti

Puoi richiedere il contributo se, alla data del 31 luglio 2019:

  • hai aggiornato l’anagrafica SAP 2017 (che ha determinato le fasce anagrafiche di appartenenza per gli anni 2018 e 2019) con tutti i documenti necessari, compreso l’ISEE riferito al 2018 richiesto a suo tempo da NA.GEST (Ente che gestiva le case comunali)
  • hai un alloggio Sap (casa comunale) da almeno 12 mesi (con riferimento alla data di stipula del contratto di affitto)
  • sei incluso nell’Area di Protezione e nell’Area di Accesso ai sensi dell’art. 31 della legge regionale 27/2009 (riferite all’anagrafe utenza in corso di validità per l’anno 2018 e 2019)
  • hai un ISEE ordinario riferito al 2019 fino a 15.000 €
  • hai mantenuto gli impegni sottoscritti nel Patto di Servizio, se hai già beneficiato del contributo di solidarietà nel 2016, 2017 e 2018,
  • se hai debiti con il Comune di Sesto San Giovanni, non devono superare gli 8.000 €

Il Patto di servizio

Chi si trova in una condizione di temporanea difficoltà economica documentata e ha tutti i requisiti necessari, per ottenere il contributo deve firmare un Patto di Servizio personalizzato per il recupero dell’autonomia economica e sociale della propria famiglia. Firmare e rispettare il Patto è condizione per ottenere il contributo.

Con il Patto di Servizio ti impegni a:

  • pagare regolarmente le mensilità del canone di affitto dalla firma del Patto di Servizio
  • mantenere aggiornata la tua posizione anagrafica ed economico-patrimoniale nell’ambito dell’anagrafe utenza, compresa la presentazione dell’ISEE ordinario
  • firmare e rispettare un piano di rientro sostenibile, in caso di eventuale morosità
  • intraprendere un percorso di politica attiva del lavoro in uno degli operatori accreditati all’albo regionale per i servizi al lavoro, entro tre mesi dalla firma del Patto di servizio, se tutti i tutti i componenti della famiglia sono in età lavorativa, in stato di disoccupazione,
  • se i beneficiari sono pensionati o inabili al lavoro, firmare un Patto di Servizio personalizzato che tenga conto delle specifiche condizioni
  • altro da concordare insieme.
    N.B. Chi ha ricevuto il contributo di solidarietà nel 2017 e/o nel 2018, può essere ammesso al contributo di solidarietà 2019 se dimostra di aver rispettato il patto firmato negli anni precedenti.

Valore e uso del contributo

✔Per le famiglie che hanno avuto l’ assegnazione di un alloggio sap in quanto in graduatoria come indigenti (Bando Sap sperimentale 2018), il contributo ha un importo massimo di 2.000 euro ed è finalizzato alla copertura dei costi della locazione sociale (canone applicato e servizi comuni a rimborso) per un periodo non superiore ai 12 mesi.

✔Per le famiglie assegnatarie di un alloggio Sap  che si trovano in una condizione di comprovata difficoltà economica, il contributo è stabilito in base al valore dell’ISEE (in corso di validità alla data del 31 luglio 2019) del nucleo familiare:

2.500 euro – ISEE da zero euro a 7.000 euro
2.000 euro – ISEE da 7.001 euro a 9.000 euro
1.500 euro – ISEE da 9.001 euro a 15.000 euro

In questo caso il contributo serve per:
• prima di tutto alla copertura delle spese dei servizi comuni a rimborso del 2019,  comprese le bollette di conguaglio dei servizi emesse nel 2019
• successivamente, e fino al raggiungimento del valore massimo fissato per le fasce ISEE, come credito per l’affitto del nucleo familiare per l’anno 2019, compresa l’eventuale copertura del debito pregresso.

L’erogazione del contribuito è subordinata alla effettiva disponibilità dei fondi assegnati da Regione Lombardia e alle decisioni del Nucleo di Valutazione.

Come fare domanda

La domanda si fa online: https://procedimenti.sestosg.net/

Prima di compilarla devi registrarti, puoi farlo in tre modi: con Spid, tessera sanitaria e pin oppure nome utente, password e la mail.

n.b. Se userai mail, nome utente e password, puoi registrarti qui.

Quando

Puoi fare la domanda dal 22 luglio al 25 agosto 2020.

Graduatoria

Il Comune, dopo le verifiche sui requisiti e dopo aver fatto firmare il patto di servizio, stila una graduatoria che è composta dalle domande ammissibili e finanziabili, ammissibili e non finanziabili per esaurimento delle risorse e dalle domande non ammissibili.
La graduatoria sarà affissa nell’atrio della sede dell’Ufficio Agenzia per la Casa in via Benedetto Croce n. 28 e pubblicata su questo sito.
Saranno escluse le domande:
a) pervenute da nuclei familiari che non risultino in possesso di anche uno solo dei requisiti indicati dal bando
b) inoltrate incomplete
c) inoltrate da inquilini assegnatari di Servizi Abitativi Pubblici che hanno reso dichiarazioni mendaci in occasione dell’aggiornamento dell’anagrafe utenza
d) pervenute oltre il termine fissato per la presentazione del 25 agosto 2020
e) pervenute attraverso sistemi diversi da quelli indicati al punto 6.

Leggi nel dettaglio il bando completo in fondo alla pagina

Per info e domande

Il servizio Agenzia Casa risponde alle richieste di chiarimenti:
alla mail: contributosolidarieta2019@sestosg.net
a questi numeri: 02 24 96 89 1702 24 96 89 30 dal lunedì al venerdì, dalle 9:30 alle 12:30.

 

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

29/09/2020