Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

IMU 2018 - ravvedimento operoso

Acconto IMU 2018

Se non hai pagato l’acconto dell’IMU entro il 18 giugno 2018 o se, per errore, l’hai pagata solo in parte, puoi ancora versare l’importo per intero o come integrazione a quanto già pagato con questa modalità:

Ravvedimento operoso LUNGO

Se paghi dopo il 90° giorno di ritardo (dal 17 settembre 2018) e comunque entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno in cui è stata commessa la violazione (entro il 31/12/2019), devi pagare una sanzione del 3,75% + gli interessi legali (dello 0,3 % annuo tasso di interesse legale dal 1° gennaio 2018 fino al 31 dicembre 2018 e dello 0,8% annuo tasso di interesse legale dal 1° gennaio 2019).
Entrambi si calcolano sull’imposta ancora dovuta.

Esempio

IMU dovuta: 150  euro – pagamento 27 settembre 2019

150  x 3,75 :100 = 5,63 euro (sanzione)

150 x 0,3 x 196 : 36.500 = 0,25 euro (interessi legali – per i giorni di ritardo dal 19 giugno 2018 al 31 dicembre 2018)

150 x 0,8 x 270 : 36.500 = 0,89 euro (interessi legali – per i giorni dal 1 gennaio 2019 al 27 settembre 2019)

150 + 5,63 + 0,25 + 0,89 = 156,77 euro (IMU comprensiva di sanzione e interessi legali).

Saldo IMU 2018

Se non hai pagato il saldo dell’IMU entro il 17 dicembre 2018 o se, per errore, l’hai pagata solo in parte, puoi ancora versare l’importo per intero o come integrazione a quanto già pagato con questa modalità:

Ravvedimento operoso LUNGO

Se paghi dopo il 90° giorno di ritardo (dal 18 marzo 2019) e comunque entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno  in cui è stata commessa la violazione (entro il 31/12/2019), devi pagare una sanzione del 3,75% + gli interessi legali (dello 0,3 % annuo tasso di interesse legale dal 1° gennaio 2018 fino al 31 dicembre 2018 e dello 0,8% annuo tasso di interesse legale dal 1° gennaio 2019).
Entrambi si calcolano sull’imposta ancora dovuta.

Esempio

IMU dovuta: 150 euro – pagamento 12 novembre 2019

150 x 3,75 :100 = 5,63 euro (sanzione)
150 x 0,3 x 14 : 36.500 = 0,02 euro (interessi legali – per i giorni di ritardo dal 18 dicembre 2018 al  31 dicembre 2018)

150 x 0,8 x 316 : 36.500 = 1,04 euro (interessi legali – per i giorni dal 1 gennaio 2019 al 12 novembre  2019)

150 + 5,63 + 0,02 + 1,04 = 156,69 euro (IMU comprensiva di sanzione e interessi legali).

Come pagare

Puoi usare il programma di ANUTEL e stampare il modello F24 già compilato.
La procedura è molto semplice, e tiene già in considerazione la sanzione e gli interessi legali.

Se invece compili il modello F24 a mano guarda nella pagina di approfondimento il paragrafo: “come si paga il modello F24”, in più ricordati di barrare la casella “Ravv”, che indica che il tuo pagamento è un ravvedimento operoso.

Ti ricordiamo i codici tributo che devi indicare:

Ravvedimento IMU

Codice catastale del Comune:  I 690

Codici tributo per la quota da versare al Comune:

  • 3912 IMU – imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze art.13,c.7,d.l. 201/2011- COMUNE
  • 3913 IMU – imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale – COMUNE
  • 3914 IMU – imposta municipale propria per i terreni – COMUNE
  • 3916 IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – COMUNE
  • 3918 IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – COMUNE
  • 3930 IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE

Codici tributo per la quota riservata allo Stato:
3925 IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO.

Alla voce “rateazione non va indicato alcun codice.

Riferimenti normativi
  • Art. 13 Decreto Legislativo 18.12.1997 n. 472, modificato dalla Legge 13.12.2010 n. 220, art. 1, commi 20 e 22 e dal Decreto Legge 06.07.2011 n. 98, art. 23, comma 31 convertito con modificazioni dalla Legge 15.07.2011 n. 111,
  • Art. 10 Decreto Legge 35 dell’ 8.04.2013 modificato dalla Legge 6.06.2013 n. 64,
  • Circolare Agenzia delle Entrate n. 23/e del 09.06.2015,
  • Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di stabilità 2016).

Accedi al servizio

Sede comunale di Benedetto Croce, 12

Via Benedetto Croce, 12, 20099 Sesto San Giovanni MI, Italia

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

14/05/2020