Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Per occupare il suolo pubblico (OSAP) è necessario ottenere l’autorizzazione in Comune.

Le occupazioni possono riguardare:

  • passi carrai/accessi a raso e griglie
  • spazio accessorio (tavoli e sedie), tende solari, ombrelloni, vasi, dehors, gazebi
  • ponteggi, parasassi, cesate, area carico scarico per l’edilizia, chioschi, edicole, passo carrario di cantiere, altro

Le occupazioni si dividono in temporanee (di durata inferiore a 365 giorni) e permanenti (uguali o superiori a 365 giorni).

L’occupazione del suolo pubblico è soggetta al pagamento di una tassa, la TOSAP, che dal 1 luglio 2019 è gestita dalla società Dogre Srl.

Come

Per le occupazioni del suolo pubblico permanenti o temporanee superiori a sette giorni, ci si rivolge all’ufficio Occupazione suolo pubblico del SUAP Sportello Unico Attività produttive.
Per avere l’autorizzazione è necessario:

Quando va pagata

  • per le occupazioni permanenti:
    • se è una prima occupazione la tassa va pagata entro trenta giorni dal rilascio della concessione e comunque non oltre il 31 dicembre dell’anno in cui viene rilasciata
    • per gli anni successivi il pagamento deve essere fatto entro il 31 gennaio. Importante! Vista l’emergenza Coronavirus, per il 2020 la scadenza della Tosap è stata ulteriormente prorogata al 30 giugno 2020.
    • per le occupazioni temporanee: entro il termine previsto per l’occupazione.

N.b. Il pagamento della tassa per le occupazioni permanenti o temporanee non va fatto per importi inferiori a € 12,00.

Se l’occupazione del suolo pubblico comporta modifiche alla circolazione, leggete come fare qui.

Per quanto riguarda l’occupazione di suolo pubblico che prevede il posizionamento di elementi fissi o mobili, come sedie, tavolini, ombrelloni o dehor, bisogna seguire delle precise linee guida.

Per i passi carrai, se si ritiene necessario aggiungere gli specchi parabolici, bisogna compilare il modulo di richiesta e consegnarlo all’ufficio Protocollo del Comune, con una marca da bollo da 16 euro.

Come va pagata

Bisogna andare alla Dogre Srl di via Benedetto Croce 83.

Costi e vincoli

Il costo della tassa per l’occupazione del suolo pubblico è calcolato in base alla superficie, alla zona di Sesto in cui viene fatta e al periodo di occupazione.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

16/06/2020