Questo sito utilizza solo cookie tecnici e di analytics (equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici).

Preferenze Accetto

2017: referendum per l’autonomia della Lombardia

Data di pubblicazione:

venerdì 25 agosto, 2017

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

lunedì 5 agosto, 2019

Il Presidente Roberto Maroni ha indetto il referendum consultivo di domenica 22 ottobre per l’autonomia della Lombardia. Il Decreto prevede di usare il voto elettronico in tutti i Comuni della Lombardia: una novità nelle modalità di voto a livello nazionale.

I risultati

Leggi i risultati del referendum sul sito di Regione Lombardia

Il voto elettronico

Un tablet touch screen definito “voting machine” ha sostituito la scheda cartacea. 
Il voto si è espresso scegliendo tra le opzioni , no o scheda bianca. Il tablet garantisce la segretezza del voto e consente di visualizzare la scelta selezionata, confermare o ripetere l’operazione, per una sola volta.
Ecco la guidail video su come si usa il tablet

Il testo integrale del quesito referendario:

"Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato?"

In questo tipo di referendum non è previsto un quorum, cioè un numero minimo di votanti affinché il referendum sia valido.

Per saperne di più

Leggi:
10 domande sul Referendum
–  le le faq

Riferimenti normativi

Decreto n. 745 del 24 luglio 2017
pubblicato nel Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia n. 30 – Serie Ordinaria – del 27 luglio 2017

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

05/08/2019