Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Capodanno, vietati petardi e fuochi d'artificio a Sesto San Giovanni

Data di pubblicazione:

venerdì 27 dicembre, 2019

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

domenica 1 marzo, 2020

Anche quest’anno il Comune di Sesto San Giovanni ha emesso un’ordinanza sindacale per vietare su tutto il territorio comunale, dal 28 dicembre al 2 gennaio 2020, l’uso di fuochi d’artificio, mortaretti e botti. Per questa ordinanza è stata data comunicazione preventiva al Prefetto di Milano.

“Ci sono molti modi per festeggiare l’arrivo del nuovo anno – commenta Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni – ma è giusto scegliere quelli più sicuri e rispettosi. Tutti sappiamo quanto soffrono e quanto si spaventano gli animali a causa del rumore dei petardi, col rischio concreto che possano smarrire l’orientamento e perdersi esponendosi a gravi pericoli. Botti e fuochi d’artificio sono una vera e propria tortura per i nostri amici a quattro zampe e per tutti gli animali selvatici, soprattutto gli uccelli, che ogni anno purtroppo muoiono di crepacuore durante la notte di Capodanno. Con questa ordinanza vogliamo dare un segnale preciso sul rispetto delle regole, ma allo stesso tempo è necessario prendere piena consapevolezza dei danni che tali comportamenti possono provocare. Mi auguro pertanto che i festeggiamenti a Sesto San Giovanni siano responsabili e rispettosi per la sicurezza di tutti”.

In caso di inosservanza dell’ordinanza sindacale è prevista una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro; all’accertamento delle violazioni consegue anche la sanzione amministrativa dei prodotti pirotecnici, pur se regolarmente detenuti, mediante il sequestro cautelare. La Polizia Locale e tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio sono incaricate di vigilare sul rispetto delle disposizioni.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

01/03/2020