Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Città Salute: "Cessione aree momento significativo. Sesto diventerà nuovo polo di rilievo per ricerca e salute"

Data di pubblicazione:

martedì 31 luglio, 2018

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

martedì 31 luglio, 2018

“L’accordo di cessione delle aree ex Falck dal Comune alle fondazioni degli Irccs dell’Istituto dei Tumori e del Besta – commenta il Sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano – rappresenta un momento importantissimo per Sesto San Giovanni.
Ringrazio Regione Lombardia, il governatore Fontana, gli assessori Gallera, Sertori e Cattaneo per questa firma che è particolarmente significativa nel percorso verso la Città della Salute.

Un grazie particolare anche ai rappresentanti degli Irccs e di Milanosesto che ci accompagnano quotidianamente in questa strada di grande lavoro per un obiettivo comune.

Questo passaggio ci consente di dare nuovo slancio a un progetto che ogni giorno di più attira nuove realtà, nuovi investimenti, nuovi grandi possibilità legate alla ricerca e alla salute.

Meno di un anno fa con Besta e Istituto dei Tumori, Università Statale e Università Bicocca abbiamo firmato l’accordo per la realizzazione della scuola di alta formazione universitaria presso la Città della Salute. Continuiamo a voler creare sinergie tra le migliori esperienze in ambito di ricerca, formazione e assistenza clinica.

Si stanno creando dunque i presupposti per portare avanti un’eccellenza a livello internazionale in campo scientifico e medico con Sesto San Giovanni nuovo polo di rilievo per la ricerca e la salute. Siamo costantemente aperti al coinvolgimento di altri interlocutori: università, enti di ricerca o ospedali dell’area territoriale, regionale e anche extra regione e aziende del settore”

“E’ stato un anno impegnativo e difficile – commenta l’assessore all’urbanistica Antonio Lamiranda – e non era scontato il risultato odierno. E’ un importante intervento pubblico che tra ospedale e opere infrastrutturali investirà più di 700 milioni di euro. Contiamo di attirare da adesso numerosi investitori privati”

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

31/07/2018