Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Commercio, prorogata concessione spazi esterni ai locali per sostenerli nella ripartenza

Fino alla fine di agosto le attività commerciali potranno usufruire degli spazi esterni qualora siano rispettati: canoni di sicurezza stradale e pubblica, piano della sosta, rispetto della quiete pubblica e del decoro urbano. L'amministrazione è al fianco dei commercianti.

Data di pubblicazione:

martedì 27 aprile, 2021

Tempo di lettura:

2 min

Visualizzazioni

42

Ultimo aggiornamento:

martedì 27 aprile, 2021

tavolini bar all'aperto

La giunta comunale di Sesto San Giovanni ha approvato la proroga fino a fine agosto della concessione degli spazi all’esterno (tavolini, dehors, ombrelloni) per i commercianti della città: una misura straordinaria e temporanea in linea con il decreto del governo, per continuare a sostenerli nella ripartenza dopo un anno molto difficile a causa delle emergenza sanatoria ed economica provocata dal covid.

“Come amministrazione comunale – spiega il sindaco Roberto Di Stefano –, sin dall’inizio della pandemia ci siamo distinti per il grande supporto al commercio locale con diverse misure: siamo stati tra i primi in Italia, lo scorso maggio, a dare la possibilità ai locali di sistemare tavolini e dehors all’esterno senza costi aggiuntivi; abbiamo varato un pacchetto da 1.5 milioni di euro per sostenere il rilancio del commercio di vicinato; abbiamo promosso la campagna “Io compro a Sesto”; abbiamo attivato la piattaforma “Negozi a casa tua” per le consegne a domicilio che conta oltre 150 attività iscritte; abbiamo inoltre recepito il bando regionale “Sesto distretto” per favorire sia la ripartenza di chi si è fermato sia l’avvio di nuove attività”.

Tutte le attività commerciali che avevano già fatto richiesta e ottenuto la concessione degli spazi lo scorso maggio, qualora siano rispettati i canoni di sicurezza stradale e pubblica, piano della sosta, rispetto della quiete pubblica e del decoro urbano, li manterranno in vigore. Allo stesso modo, anche le nuove richieste verranno valutate dagli uffici secondo gli stessi principi.

I gestori dei locali potranno presentare le apposite domande per le occupazioni di suolo pubblico attraverso il portale telematico “Sesto facile”. Sono sempre esclusi dall’occupazione: sedi stradali e posti auto interni alle Zpru, posti auto riservati ai disabili, al carico e allo scarico merci, gli stalli destinati ai sistemi in carsharing, ai mezzi di soccorso, alla postazione di ricarica dei mezzi elettrici oltre alle aree mercatali, aree a verde pubblico e aiuole.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

27/04/2021