Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Cultura, Comune incontra associazioni per costruire palinsesto estivo: "Pronti a ripartire"

L'amministrazione metterà a disposizione delle associazioni gratis il cortile di Villa Visconti d'Aragona e, in caso di maltempo, la sala interna “Talamucci”, oltre alla copertura dei costi per la siae.

Data di pubblicazione:

giovedì 4 giugno, 2020

Tempo di lettura:

3 min

Ultimo aggiornamento:

giovedì 4 giugno, 2020

evento biblioteca centrale cortile

L’amministrazione comunale ha incontrato le associazioni culturali di Sesto San Giovanni per ascoltarne le esigenze e trovare soluzioni con l’obiettivo di stilare un palinsesto di eventi in occasione della stagione estiva che potrà partire dal 15 giugno con la presenza del pubblico. Un incontro molto proficuo quello di oggi, in cui sono state fornite alle associazioni le linee guida, recepite dal Dpcm del 17 maggio, da adottare per l’immediato futuro.

“Purtroppo le associazioni culturali e dello spettacolo sono state completamente dimenticate dal governo Conte che non le ha mai prese in considerazione in nessuna delle molteplici task force istituite per far fronte all’emergenza coronavirus – commenta il sindaco Roberto Di Stefano –. Solo nell’ultimo Dpcm di metà maggio si è fatto riferimento a tutti coloro che lavorano nel campo della cultura, ma senza parlare di aiuti davvero concreti e con poche idee confuse. Viene quindi smascherato il tentativo di scaricare le responsabilità sui Comuni da parte del governo a causa delle mancate risorse stanziate a sostegno. La sinistra si riempie la bocca parlando di cultura e poi di fatto abbandona le associazioni, grandi o piccole, la cui sopravvivenza è stata messa a dura prova da tre mesi di stop forzatoOggi le abbiamo incontrate per studiare insieme la loro ripartenza, facendoci parte attiva e sopperendo alle mancanze del governo, perché sappiamo quanto siano importanti per il nostro territorio”.

“Con la riunione di oggi – spiega l’assessore alla Cultura, Alessandra Magro – abbiamo gettato le basi per la condivisione di un programma estivo che possa tenere conto delle esigenze e delle specificità di tutte le associazioni, con grande collaborazione. Purtroppo, a causa dell’emergenza coronavirus, sono saltati i programmi degli ultimi tre mesi, ma nonostante le difficoltà siamo pronti per ripartire anche con gli eventi, gli spettacoli e le proposte delle associazioni sestesi, in massima sicurezza e nel pieno rispetto delle normative vigenti. Ovviamente, per garantire il distanziamento sociale, dovremo riorganizzare gli spazi e abbiamo già inviato alle associazioni un modulo per la raccolta delle proposte in modo da poter costruire il palinsesto dell’estate. Metteremo a disposizione delle associazioni lo spazio, le strumentazioni necessarie, oltre alla copertura dei costi per la siae”.

L’amministrazione comunale, per gli eventi, metterà a disposizione delle associazioni culturali, gratuitamente, lo spazio all’aperto nel cortile di Villa Visconti d’Aragona e, in caso di maltempo, la sala interna “Talamucci”. Sempre a carico dell’amministrazione sarà l’allestimento degli spazi, con pedana, impianto base, disinfettante per mani per il pubblico, pulizia dei servizi igienici, oltre agli aspetti comunicativi legati alla promozione degli eventi (volantini, locandine). Inoltre, l’amministrazione, come già fatto durante il lockdown, continuerà a sostenere le iniziative di eventi online.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

04/06/2020