Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Giorno della Memoria, il calendario degli eventi a Sesto San Giovanni. Sabato 25 l'omaggio al Monumento del Deportato.

Data di pubblicazione:

venerdì 17 gennaio, 2020

Tempo di lettura:

5 min

Ultimo aggiornamento:

domenica 1 marzo, 2020

Anche quest’anno un ricco programma di eventi e iniziative a Sesto San Giovanni per celebrare il Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale istituita per ricordare la Shoah, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, e a rischio della propria vita hanno salvato e protetto i perseguitati politici. Si ricordano tutte gli uomini e le donne deportati e uccisi nei campi di concentramento perché di religione ebraica, perché omosessuali, perché di idee politiche differenti rispetto al regime, perché disabili, perché appartenenti a minoranze etniche.

Ecco il programma delle prossime settimane. Sabato 25 gennaio, alle ore 14,15, l’omaggio al Monumento del Deportato all’interno del Parco Nord.

Giovedì 23 gennaio, ore 21.15 e venerdì 24, ore 17.30 – Cinema Rondinella, viale Matteotti, 425

Proiezione del film

“Chi scriverà la nostra storia” (Usa, 2018) di Roberta Grossman

Il film racconta per la prima volta l’incredibile storia della più grande raccolta di testimonianze oculari sopravvissute alla guerra, 60.000 pagine di documenti scritti dagli ebrei di Varsavia imprigionati nel Ghetto, prima che esso venisse raso al suolo e i suoi abianti uccisi o deportati nei campi di sterminio. Iniziativa in collaborazione con l’Aned e con l’associazione Lucrezia Marinelli di Sesto S.G.

Ingressi: 7.50 e 6 euro.

Sabato 25 gennaio, ore 11 – Spazio Contemporaneo – Sala “Carlo Talamucci”, Villa Visconti d’Aragona, via Dante, 6

Inaugurazione della mostra

“R(I)Esistere all’Ombra del Camino – Storie di resistenza nei lager di Auschwitz I e II”

a cura del prof. Andrea Bienati (docente di Storia e Didattica della Shoah, delle Deportazioni e dei Crimini contro l’Umanità presso l’ISSR di Milano).

La mostra didattica racconta e ricorda le varie forme di resistenza attuate da chi si ribellò quotidianamente alla logica del male che riduceva gli uomini a “pezzi”. La consapevolezza di essere parte di una Storia fatta di storie sarà il mandato della mostra alle generazioni più giovani e ai visitatori, che vedranno come per resistere dinanzi al male occorre essere sempre presenti a se stessi e credere nell’Uomo.

La cittadinanza è invitata.

La mostra è visitabile dal 26 gennaio al 1° febbraio con i seguenti orari: lunedì 15.30–18.30, da martedì a venerdì 10.30–18.30, sabato 10.30–17.30. Ingresso libero.

Sabato 25 gennaio, ore 14.15 – Parco Nord

Omaggio al Monumento del Deportato

ritrovo via Clerici 150, parcheggio consortile

25 e 26 gennaio, Parco Nord

Visioni e narrazioni attraverso i luoghi della memoria del Parco Nord:

  • sabato 25, ore 15.30, Bunker Breda: reading “L’Italia liberata. Storie partigiane” di Daniele Biacchessi,
  • domenica 26, ore 15: visita al bunker Breda e alla mostra fotografica “Silenzio” di Alessandro Arnaboldi. Ingresso a offerta libera, prenotazioni: bunker@eumm-nord.it, tel. 338.8924777
  • domenica 26, ore 17.30, Oxy.Gen, Bresso: spettacolo teatrale “L’Olocausto dimenticato” di e con Pino Petruzzelli. Ingresso libero, prenotazioni: eventi@oxygen.milano.it, tel. 026652405
  • Lunedì 27 gennaio, ore 21 – Spazio Contemporaneo – Sala “Carlo Talamucci” – Villa Visconti d’Aragona via Dante, 6

Incontro-concerto

“Oltre il confine”,

sul tema della Memoria, con la partecipazione del cantautore Michelangelo Giordano, a cura dell’associazione Sesto Proloco. Ingresso libero.

Venerdì 31 gennaio, ore 21 – Spazioarte, via Maestri del Lavoro

Spettacolo teatrale

“Sopra le teste degli angeli – Deportazioni di ieri e di oggi”,

a cura dell’associazione culturale Extramondo di Milano, con la partecipazione degli studenti e delle studentesse del Liceo Artistico “De Nicola” di Sesto S.G.

Gli studenti con grande generosità danno voce ai deportati di ieri e di oggi, ci trasmettono le loro sofferenze e ci regalano un messaggio di speranza per il futuro del genere umano. Ingresso libero.

Giovedì 5 marzo, ore 9.30 e ore 21 – Spazio MIL, via Granelli 1

Spettacolo teatrale e musicale “La Fabbrica della Memoria”

Lo spettacolo racconta la Sesto operaia, la sua Resistenza e la storia della città dagli anni ’30 fino alla dismissione delle grandi fabbriche. A cura dell’Associazione culturale Hdemia Il Camaleonte.

Ingressi: € 5,00 per le scuole (ore 9.30); € 8,00 per la replica serale.

Per le scuole

Dal 21 al 28 gennaio – Cinema Teatro Rondinella, viale Matteotti 425

Proiezioni cinematografiche sul tema della Deportazione e della Shoah per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, a cura della Cooperativa Fuorischermo di Sesto S.G. Sraranno proposti i film Aquile randagie, Un sacchetto di biglie, La signora dello zoo di Varsavia, #Anne Frank, vite parallele, Chi scriverà la nostra storia.

Prenotazione necessaria: mail info@cinemarondinella.it – tel. 02.22478183 – Ingressi: € 4,50 a € 5,00.

Dal 27 al 30 gennaio 2020 – Scuola “Dante Alighieri”, via Falck 110

Letture ed esplorazioni al bunker della seconda guerra mondiale della scuola Dante, con audio e video racconto.

Le attività sono rivolte alle classi primarie e secondarie inferiori delle scuole sestesi e sono organizzate in collaborazione con l’Istituto comprensivo Dante Alighieri. Partecipazione gratuita, prenotazione necessaria al tel. 02.2496.8823.

Mercoledì 29 gennaio, ore 9 e ore 10.30 – Spazio Contemporaneo – Sala “Carlo Talamucci” – Villa Visconti d’Aragona via Dante, 6

Incontro con il curatore e visita guidata della mostra “R(I)Esistere all’Ombra del Camino – Storie di resistenza nei lager di Auschwitz I e II”. Durata dell’incontro circa un’ora e mezza. Sarà comunque possibile visitare la mostra in tutte le mattinate su appuntamento. Partecipazione gratuita, prenotazione necessaria: mail culturasesto@sestosg.net.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

01/03/2020