Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

"Il maggio dei libri", le biblioteche sestesi organizzano incontri per adulti e bambini

Tre incontri con autori per adulti e una lettura animata con laboratorio per bambini. Gli eventi organizzati rientrano nell’ambito delle attività previste nel Patto per lettura che Sesto ha adottato e che ha contribuito all'ottenimento del titolo “Città che legge”.

Data di pubblicazione:

venerdì 14 maggio, 2021

Tempo di lettura:

8 min

Ultimo aggiornamento:

venerdì 14 maggio, 2021

libri

Le biblioteche sestesi aderiscono alla rassegna nazionale dedicata ai libri, “Il maggio dei Libri”, organizzando tre incontri con autori dedicati agli adulti e una lettura animata con laboratorio per bambini. Gli eventi organizzati rientrano nell’ambito delle attività previste nel Patto per lettura che Sesto ha adottato e che ha contribuito all’ottenimento del titolo “Città che legge”. Gli incontri si terranno in Villa Visconti d’Aragona, nel cortile in caso di bel tempo o all’interno di Spazio Contemporaneo “C.Talamucci”, in caso di maltempo. Gli ingressi agli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria.

Martedì 18 maggio 2021 ore 18,30
Villa Visconti d’Aragona – Via Dante Alighieri, 6 Sesto San Giovanni
“Cicliste per caso”: l’Italia in bici sulle tracce di Alfonsina Strada, nuovo libro di Silvia Gottardi e Linda Ronzoni. Presentazione del libro con le autrici.

Alfonsina è stata la prima e unica donna a correre il Giro d’Italia nel 1924, ed è ritenuta una pioniera nella parificazione di genere in campo sportivo. Da quando Linda e Silvia si sono imbattute nella sua storia, Alfonsina è diventata la loro musa ispiratrice e ha guidato tutti i loro viaggi, spronandole con il suo esempio di donna caparbia e libera, indicando loro la strada, è proprio il caso di dirlo. I 3.700 km pedalati in Italia sono dedicati a lei e a tutte le donne che le Cicliste per Caso hanno incontrato. Alcune erano donne semplici che hanno vissuto la propria vita in silenzio, quasi nell’ombra, altre, come la partigiana Angela, o Annalisa Durante, vittima della camorra, donne che sono entrate di petto nella storia. Tutte però, sono l’esempio e l’incarnazione di quell’idea di Alfonsina di andare dritti a inseguire le proprie passioni, senza tradire i desideri profondi che ci animano.

«Questo libro parla anche di tutte le velocità diverse che ci sono in un viaggio in bicicletta, di come le parole e le immagini per noi siano un modo per rallentare, di come spostarsi nel mondo pedalando ci abbia insegnato a ridurre i vestiti, gli oggetti, i bisogni, e di come ci abbia lasciate un po’ più nude ed esposte a prendere in faccia il mondo, a respirarlo tutto. E quando il viaggio è così, ridotto all’essenziale, al nudo e al crudo dell’esperienza della fatica e della bellezza, tutto quello che arriva è un regalo e una sorpresa. Questo ci sembra ci abbia insegnato viaggiare in bici. Questo e molto altro che non ha ancora trovato le parole».
Le Cicliste per caso sono Silvia Gottardi (padovana – ex cestista nazionale, giornalista, fotografa/videomaker) e Linda Ronzoni (milanese – graphic designer e art director), due grandi amanti della bicicletta, che usano quotidianamente a Milano, dove vivono. Cicliste per caso è un progetto che parla di donne ed emancipazione, prendendo come spunto la bicicletta, uno dei simboli dell’emancipazione femminile. L’obiettivo è quello di incoraggiare le donne a viaggiare, essere autonome e intraprendenti. A dicembre 2020 è uscito il documentario del loro viaggio lungo la Great Divide: 4000 km dal Canada al Messico attraverso le Montagne Rocciose.
Per saperne di più
www.ciclistepercaso.com
PER PARTECIPARE ALL’INCONTRO:
L’ingresso è gratuito con posti limitati, è quindi necessario prenotare, scrivendo a: biblioteca.sestocentrale@csbno.net
Piccolo omaggio a chi viene alla presentazione in bicicletta

Martedì 25 maggio 2021 ore 18,00
Villa Visconti d’Aragona – Via Dante Alighieri, 6 Sesto San Giovanni
“Le Giulaj e Quello che avverrà dopo”. Rossella Giannotti presenta due libri: Le Giulaj e Quello che avverrà dopo. L’autrice dialogherà con Claudia Ubezio, già docente di Letteratura Italiana

Il libro racconta le vicende di cinque figure femminili che camminano, emigranti, nel mondo, partendo da un piccolo paese del Varesotto per poi farvi ritorno, ma ogni volta ripartire. Sono generazioni che si susseguono attraversando più di un secolo di storia italiana; il Paese si trasforma, prima la guerra, poi le migrazioni, la nostalgia forte di casa, i sacrifici, le lotte sociali e le battaglie quotidiane per il pane, poi per l’autonomia, l’emancipazione, la libertà. Tutto cambia ma nell’anima delle Giulaj qualcosa resta, dura e inscalfibile come pietra; è l’esempio del passato, la forza di resistere all’aria del tempo, l’inesauribile volontà di mantenersi saldi ai valori e ai principi loro trasmessi. Un romanzo che guarda indietro con infinita dolcezza e al futuro con rinnovata speranza.

Quello che avverrà dopo La nuova raccolta di racconti, potrebbe essere letta come un seguito ideale di “Cena per due”: narrazione di vite vissute da protagonisti creati dalla fantasia dell’autrice, che non dimentica mai il proprio vissuto; a volte è proprio il protagonista a dialogare con il lettore, o con gli amici a cui narra, creando interesse e complicità per gli eventi in cui si trovano coinvolti. E più di un “fil rouge” percorre l’intreccio delle vicende: si ritrova il gusto dell’introspezione, anche se spesso porta a scoperte dolorose; il piacere di camminare al limite del paranormale, al confine tra la realtà e il mondo dell’inconscio; ci si scopre immersi in accadimenti del tutto surreali ma che rispecchiano una realtà oggettiva e al lettore, non resta che prenderne atto. Nonostante la scrittrice sostenga l’impossibilità di raggiungere la felicità, pure il suo narrare non perde mai il senso dell’ironia di fronte all’inevitabile che il destino ci riserva.

Nata nel Cremonese nel 1951, Rossella Giannotti trascorre l’infanzia a Milano in Porta Vittoria. Respira il profumo dei libri nell’incanto delle raccolte del padre, collezionista e legatore d’arte. Si avvicina alla scrittura solo in anni recenti; dopo aver pubblicato due raccolte di racconti: “Nelle ore perse” e “ Storie di un secolo fa”, una breve biografia “In soffitta” e la biografia delle vicende africane vissute dal padre durante la guerra per la “conquista dell’Impero”, “Africa, memorie di un fante”, l’Autrice si cimenta con una nuova, più impegnativa raccolta di storie brevi: nasce “Cena per Due” (One reed Edizioni) edito nel 2017. Con la pubblicazione nella raccolta “Figure di donne nella Resistenza” di un suo racconto, comparso ampliato nelle pagine di “Storie di un secolo fa”, Rossella vince il “Premio San Vitale Bologna 2015”. Nel 2019 ha pubblicato “Le Giulaj” per quelli di Albatros e nel 2021 “Quello che avverrà dopo” per One reed Edizioni.
Posti limitati prenotazione obbligatoria, scrivendo a biblioteca.sestocentrale@csbno.net

Venerdì 28 maggio 2021 ore 18,30
Villa Visconti d’Aragona – Via Dante Alighieri, 6 Sesto San Giovanni
Presentazione del libro di Greta Joyce Fossati: “E voi state bene?”
Un diario al tempo del Covid-19. Storie e prospettive delle Brigate di solidarietà
pubblicato nel 2020 da Interno4 edizioni.

“Le Brigate si sono costituite appena è scoppiata l’emergenza sanitaria in Lombardia verso la fine di febbraio 2020, e durante tutto il periodo del lockdown noi eravamo gli unici ‘civili’ a girare per le strade deserte della nostra città. Oltre noi solo centinaia di ambulanze, la polizia, le persone senza casa. Da allora non ci siamo mai fermati, attivando decine di progetti…”

Greta Joyce Fossati è nata nel 1994 a Monza e vive a Brugherio. Dal 2017 è volontaria per Emergency e ne coordina il gruppo degli studenti dal 2018. Durante l’emergenza Covid-19 ha partecipato al progetto “Milano Aiuta” promosso dal Comune in collaborazione con Emergency e le “Brigate volontarie per l’emergenza”. Dalla sede dell’associazione assieme ad altri volontari si è occupata di organizzare e gestire le chiamate dei richiedenti aiuto. Da quest’esperienza è nato il libro E voi state bene?, i cui fondi ricavati saranno destinati a sostenere progetti in corso e futuri delle “Brigate”

Evento organizzato dalle associazioni Lucrezia Marinelli e Gli amici della Biblioteca di Sesto, in collaborazione con la Biblioteca di Sesto.
Posti limitati prenotazione obbligatoria, scrivendo a: biblioteca.sestocentrale@csbno.net

Giovedì 20 maggio 2021 ore 18,30
Villa Visconti d’Aragona – Via Dante Alighieri, 6 Sesto San Giovanni
“Lupus in fabula”. Letture animate e laboratorio per bambini da 5 a 11 anni

Qual è il personaggio più famoso, più spaventoso, più temibile, più presente nelle narrazioni per bambini? Ma il LUPO!Ecco un treno di storie sul mitico lupo: leggiamo, scherziamo, ridiamo, giochiamo con il più noto dei personaggi delle nostre fiabe e favole. Biblioteca Laboratori propone letture animate e un laboratorio creativo, con un protagonista d’eccezione: il LUPO.

A cura della Biblioteca dei Ragazzi. Posti limitati, prenotazione obbligatoria, chiama la Biblioteca dei Ragazzi allo 02 2496 8910

La Biblioteca dei ragazzi organizza incontri on line di lettura con le scuole dell’infanzia e le scuole primarie in occasione del Maggio dei Libri, la campagna nazionale del Cepell, istituto autonomo del Ministero della Cultura impegnato per le politiche di diffusione del libro e della lettura.

Questo maggio le nuove storie selezionate da Biblioteca dei ragazzi sono messe a disposizione dagli Editori Babalibri e Orecchio Acerbo. I bambini potranno seguire i racconti attraverso la grafica e la lettura animata. E poi, naturalmente, ritrovarli in biblioteca e in libreria!

La lettura on line nelle classi è un modo efficace, già sperimentato in questi mesi di pandemia, per tenere in allenamento i giovani lettori, incuriosire anche i più refrattari tra loro e divertirsi insieme. È soprattutto un momento di piacere: per questo funziona e fa crescere!

Ricordiamo che un anno fa Sesto San Giovanni ha adottato il Patto per la Lettura, ottenendo a luglio 2020 il riconoscimento nazionale di Città che legge, rilasciato dal Cepell.

Gli obiettivi del Patto mirano a creare una rete di attori che possano attivarsi per la promozione della lettura intesa come diffusione di conoscenza e diritto di ognuno di accedere al patrimonio culturale del territorio. In questo modo la lettura in diretta on line nelle classi diventa uno stimolo per la crescita personale e uno strumento di inclusione e coesione sociale.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

14/05/2021