Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Prolungamento M1, il punto sul cantiere: entro agosto la riapertura di viale Gramsci

Lavori per le opere di superficie divisi in 9 fasi per un totale di circa 258 giorni che porteranno alla riqualificazione completa del quartiere Restellone. Di Stefano-Lamiranda: "Vigileremo sul rispetto dei tempi e sullo stato d'avanzamento dei lavori".

Data di pubblicazione:

martedì 2 febbraio, 2021

Tempo di lettura:

3 min

Visualizzazioni

617

Ultimo aggiornamento:

martedì 2 febbraio, 2021

m1

Si è svolto oggi, su iniziativa del Comune di Sesto San Giovanni, un sopralluogo all’interno del cantiere per il prolungamento della M1 verso Monza.

“Abbiamo chiesto e ottenuto questo sopralluogo insieme a Milano – commentano il sindaco Roberto Di Stefano e l’assessore all’Urbanistica, Antonio Lamiranda – per visitare il cantiere della M1 e avere più certezze circa il cronoprogramma dei lavori. Dopo anni di rinvii e mancate promesse vogliamo vederci molto chiaro per tutelare i nostri cittadini che da quasi dieci anni devono fare i conti con questa assurda situazione. I tecnici di MM ci hanno spiegato che entro il mese di agosto viale Gramsci potrà essere riaperto al traffico. A breve incontreremo nuovamente i cittadini per aggiornarli sugli interventi e i tempi richiesti dal cronoprogramma, spiegando nel dettaglio tutti gli step delle 9 diverse fasi in cui è stata divisa la riqualificazione completa del quartiere Restellone. Continueremo a tenere sempre monitorato lo stato d’avanzamento dei lavori: la nostra battaglia a tutela dei cittadini sestesi non si fermerà mai”.

Dopo la diffida firmata dal sindaco Roberto Di Stefano nei confronti del Comundi Milano e della sua partecipata MM, lunedì 25 erano ripresi i lavori per le opere di superficie che sono stati divisi in 9 fasi, per un totale di circa 258 giorni di interventi.

La prima fase, che dovrebbe concludersi entro l’inizio di aprile, prevede la chiusura al traffico di via Boccaccio per la realizzazione dei pozzetti della fibra del teleriscaldamento, dei nuovi marciapiedi, dell’infrastruttura per il nuovo impianto di illuminazione pubblica, della nuova rete fognaria. In circa due mesi riapriremo parzialmente il primo tratto di viale Gramsci verso Sesto I Maggio.

Nella fase 2 (entro maggio 2021) verrà chiusa la viabilità provvisoria tra via Boccaccio e via Gracchi, lasciando accesso al distributore di benzina, per realizzare nuovi marciapiedi e ripristinare l’area verde circostante con impianto di irrigazione e nuovi piantumazioni di alberi.

Nella fase 3 (entro luglio 2021) si interverrà sul marciapiede di largo Levrino (lato Tourlè) e sui marciapiedi di via Gracchi. Verrà inoltre adeguato l’impianto di illuminazione pubblica.

Nella fase 4 (entro maggio 2021) verrà riaperto provvisoriamente il cavalcavia Buonarroti, dopodiché si potrà procedere con il collegamento definitivo delle tubazioni dell’acquedotto (Cap) e di Unareti Gas (A2A).

Nella fase 5 (entro luglio 2021) verrà chiuso provvisoriamente viale Gramsci (lato Tourlè) da largo Levrino in modo da realizzare la cuspide con predisposizione semaforo sia lato via Gracchi che lato Gramsci.

Nella fase 6 (entro agosto 2021) verrà aperto viale Gramsci con l’incrocio di via Gracchi, demolita la rotatoria e del marciapiede lato Tourlè, realizzata l’infrastruttura per l’impianto semaforico e per l’illuminazione pubblica, posati i cordoli e realizzati i marciapiedi, realizzate le isole spartitraffico, la pavimentazione e la segnaletica.

Nella fase 7 (entro settembre 2021) verrà realizzato il collegamento tra viale Gramsci verso Monza con largo Levrino e via Montesanto, oltre alla riqualificazione di largo Levrino con la nuova area verde.

Nella fase 8 e nella fase 9 (entro ottobre 2021) si procederà con la formazione della pavimentazione definitiva, con la fresatura dell rotonda Gracchi/Pasolini e con la realizzazione della segnaletica orizzontale definitiva.

“Siamo soddisfatti – chiudono il sindaco Di Stefano e l’assessore Lamiranda – per la ripartenza dei lavori e ora ci auguriamo che possano precedere con continuità, rispettando le date del cronoprogramma che ci sono state indicate dal Comune di Milano. L’impegno della nostra amministrazione è stato fondamentale e continuerà a esserlo per ripristinare in primis la viabilità su viale Gramsci e a seguire per riqualificare il quartiere Restellone anche dal punto di vista ambientale”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

02/02/2021