Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Importante riconoscimento: Sesto San Giovanni diventa "Città che legge"

Importante titolo conferito dal Centro per il Libro e la Lettura in collaborazione con Anci.

Data di pubblicazione:

martedì 7 luglio, 2020

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

mercoledì 8 luglio, 2020

libro, lettere e disegni
©pixabay.com

logo città che legge

E’ ufficiale: Sesto San Giovanni ha ottenuto il riconoscimento di “Città che legge” conferito dal Centro per il Libro e la Lettura, in collaborazione con Anci.

“Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento che premia un lavoro territoriale sulla promozione della lettura fatto con passione e impegno da tutto il personale delle tre biblioteche cittadine”, dichiara il sindaco Roberto Di Stefano.

Un lavoro che vede da sempre l’organizzazione di numerosi eventi e attività prima di tutto con le scuole cittadine e poi con i lettori di tutte le fasce d’età.

“Un lavoro di promozione che non si è fermato nemmeno durante l’emergenza covid – dichiara l’assessore alla Cultura, Alessandra Magro – i dipendenti della biblioteca hanno continuato a raccontare sui social le fiabe per i più piccoli, hanno completamente autoprodotto un disegno animato su una fiaba di Gianni Rodari e una web fiction scritta da Laura Pollastri, neo dipendente della biblioteca dei ragazzi. Abbiamo pubblicato una poesia ogni quarto d’ora, recitata da attori della scuola del Teatro della Verità di Mirko Lanfredini nella Giornata mondiale della poesia e, sempre Mirko Lanfredini, ha letto i canti della Divina Commedia nella prima edizione del DanteDì. Abbiamo dato il via alla trasmissione “Biblioboom” su Radio Sesto Network e, visti gli ottimi risultati, la continueremo a trasmettere anche nel post emergenza”.

Sesto, tra l’altro, è stata la prima biblioteca del Consorzio Nord Ovest Milano a riaprire al pubblico nella fase 2 dell’emergenza. Libri protagonisti anche durante la rassegna estiva: il prossimo 9 luglio Villa Visconti ospiterà l’incontro con gli autori Giorgio Fontana (“Prima di noi” – Sellerio) e Alberto Schiavone (“Dolcissima abitudine” – Guanda). Il 15 luglio sarà la volta di un autore sestese, Simone Serra, che presenterà la sua autobiografia “Io sono Leon”.

“Il nostro fiore all’occhiello – continua il sindaco – è sicuramente il Patto locale per la lettura, approvato dalla Giunta nel mese di aprile e ora aperto alla partecipazione di tutti i soggetti interessati alla promozione della lettura in una grande alleanza cittadina per realizzare pratiche condivise di promozione della lettura”.

I soggetti pubblico/privati che intendono aderire al Patto Locale per la Lettura devono sottoscrivere il modulo di adesione pubblicato sul portale dell’Ente e inviarlo tramite PEC all’indirizzo: comune.sestosg@legalmail.it.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

08/07/2020