Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Sesto tra le città finaliste del Cities Challenge Italy 2018: vota su www.citieschallenge.eu!

Data di pubblicazione:

martedì 6 marzo, 2018

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

martedì 6 marzo, 2018

Sesto San Giovanni è tra le città finaliste del Cities Challenge Italy 2018, la prima competizione che premia la capacità imprenditoriale di una città e del suo ecosistema.
La giuria del premio, organizzato da Meta Group con il patrocinio di Anci, ha analizzato un dossier di 30 domande sul sistema imprenditoriale, sulla capacità di fare impresa, sulla formazione, sulla finanza, l’innovazione e la sostenibilità, l’attrattività e l’ospitalità cittadine ed ha ritenuto Sesto San Giovanni meritevole di rientrare tre le nove città finaliste dell’edizione 2018.
Ora si apre la fase della consultazione pubblica: dal 6 al 20 marzo 2018 i sestesi potranno andare sul sito www.citieschallenge.eu, registrarsi e lasciare un voto a favore della propria città.
Al vincitore del contest, la possibilità di accedere ad una serie di incontri di approfondimento su temi strategici per la città dedicati a cittadini e imprenditori e l’opportunità di intervenire al GEC 2018 Global Entrepreneuship Congress che si terrà a Istanbul.
“Siamo soddisfatti di aver superato la prima selezione e di essere tra le nove città finaliste di questo premio – ha commentato l’Assessore al rilancio del sistema produttivo locale e al sostegno delle imprese Maurizio Torresani. Considero il potenziale imprenditoriale della nostra città molto alto non solo per le realtà presenti, ma anche per i possibili insediamenti futuri”.
“Invito i sestesi a votare per la nostra città e a contribuire alla sua vittoria finale – ha concluso il Sindaco Roberto Di Stefano. È un orgoglio essere tra le prime nove città in Italia per capacità imprenditoriale, ma con l’aiuto di tutti possiamo arrivare ancora più in alto”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

06/03/2018