Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Spettacoli, presentata la stagione del Carroponte: Emma, Pelù, Gazzè e tanti altri

Amministrazione e Hub Music Factory insieme per la ripartenza dei grandi concerti a Sesto San Giovanni. Tanti gli artisti in palinsesto: giovani rapper, star della musica italiana, nomi di Sanremo. Le luci si riaccendono!

Data di pubblicazione:

giovedì 13 maggio, 2021

Tempo di lettura:

4 min

Visualizzazioni

1298

Ultimo aggiornamento:

giovedì 13 maggio, 2021

carroponte

La musica dal vivo sembra possa ripartire…è ufficiale i concerti sono tornati!

Finalmente dopo mesi di rinvii forzati alcuni eventi dell’estate 2021 iniziano a prendere forma e, nell’area metropolitana di Milano, il Carroponte aprirà i battenti per la stagione estiva 2021 perché non c’è niente come l’esperienza magica di essere in mezzo alla folla, cantare insieme i testi delle canzoni e sentirsi parte di una comunità.

La riapertura del Carroponte è un messaggio positivo per affrontare il futuro, una scelta per riattivare la socialità diffusa, lasciandosi trasportare dal potere della musica live. Per gli organizzatori e gli addetti ai lavori, riprendere l’attività significa fare tutto il possibile per rimanere in…vita, il massimo che si può fare per provare a vedere la luce alla fine del tunnel rimboccandosi le maniche, tentando nuove strade per uscire dal momento nero della pandemia come spiega Alessandro Fabbro di HUB: “Aprire è stato uno sforzo di tutti organizzatori, musicisti, Comune e lavoratori del settore per riuscire a far quadrare i conti con 1/10 della capienza e 30% in più di costi per normative covid“.

“Grazie a un grandissimo lavoro di squadra tra Comune di Sesto San Giovanni, Hub Music Factory e lavoratori del settore – commenta il sindaco Roberto Di Stefano – siamo orgogliosi che i concerti e gli eventi principali della stagione ripartano dal Carroponte, luogo simbolo della nostra città scelto da molti artisti proprio per la sua particolarità, un grande spazio all’aperto accessibile in massima sicurezza e nel pieno rispetto dei protocolli anti-covid. Ora ci auguriamo che il governo accolga al più presto le richieste di noi sindaci e dei governatori per eliminare il coprifuoco, in modo da garantire una ripartenza completa”

“Sesto San Giovanni – commenta l’assessore alla Cultura, Alessandra Magro – è in prima linea, al fianco degli addetti ai lavori del settore cultura, spettacoli ed eventi che hanno sofferto parecchio in quest’ultimo anno segnato dalla pandemia. Considerato che, nel rispetto dei protocolli stabiliti dal governo avremo a disposizione un decimo della capienza abituale del Carroponte e il 30% di costi in più per le normative anti-covid, gli sforzi messi in campo da Comune e Hub Music Factory per la ripartenza sono notevoli. Ritornare a vivere gli spettacoli dal vivo significa fare un passo importante verso la normalità”.

carroponte

Assomusica, che rappresenta produttori e organizzatori di spettacoli di musica dal vivo, ha analizzato i numeri: da marzo a settembre dello scorso anno i concerti sospesi sono stati 4mila, con un calo del fatturato rispetto all’anno precedente che ha rasentato il 97% e una perdita di circa 700 milioni di euro, cifra cui vanno aggiunti i mancati guadagni legati all’indotto quantificati in 1,5 miliardi di Euro. Per non parlare dei costi sociali: 250 mila lavoratori dello spettacolo della musica dal vivo, per altrettante famiglie, tuttora disoccupati.

Infine, riaprire nelle difficoltà – utilizzando con condizioni limitative i 12.000 mq del Carroponte – è un messaggio alle Istituzioni deputate a predisporre un progetto legato alla ripartenza degli spettacoli dal vivo, un settore che rischia il totale tracollo se non verranno presi presto provvedimenti concreti e lungimiranti per il futuro.

Ecco perché il palco del Carroponte tornerà a vivere, da Emma a Max Gazzè, dagli Extraliscio a Piero Pelù, passando per le nuove realtà della musica italiana come La Rappresentante di Lista, Mecna e ComaCose, sono loro i primi nomi che rilanceranno gli show …in presenza!

Tra poche settimane quindi si tornerà a respirare – ben protetti dalle mascherine – l’aria unica di un evento dal vivo: condividendo l’esperienza con altre centinaia di persone, assaporando la vibrazione delle ossa al ritmo di basso e batteria; gli sguardi, le chiacchiere, il ritrovarsi per un motivo…. sensazioni impagabili che rendono un concerto un evento culturale che rimarrà impresso nella memoria di chi lo vive, accompagnato dall’esperienza unica di avere intorno persone mosse dalla stessa passione.
Il concerto è esattamente quello che è mancato nella quotidianità in epoca di pandemia ovvero: “il desiderio dei partecipanti di esprimere totalmente il bisogno di socialità” dopo mesi di lockdown forzati, solitudine e relazioni virtuali.

“Assistere a uno show live almeno ogni due settimane sarebbe un toccasana per il benessere psicofisico in grado di “regalare” quasi una decade di vita in più” (Patrick Fagan, Goldsmiths University di Londra)

Durante l’imminente estate gli ampi spazi del Carroponte saranno aperti ad eventi e manifestazioni enogastronomiche come “Messico & Nuvole”, si vivrà la tradizione della cucina e del patrimonio culturale arabo con l’evento “Mille e una notte” e si renderà omaggio alla cultura iberica con “Espana in Fiesta”.

 

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

13/05/2021