Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Un progetto per fermare la riproduzione incontrollata delle nutrie

🦦Al via un programma di controllo che monitora l’espansione delle nutrie nel Parco della Bergamella. 🚫Importante: perché il progetto funzioni,  è importantissimo non dare da mangiare alle nutrie!

Data di pubblicazione:

martedì 20 aprile, 2021

Tempo di lettura:

1 min

Visualizzazioni

476

Ultimo aggiornamento:

giovedì 22 aprile, 2021

Data di scadenza:

martedì 31 agosto, 2021

nutrie

🦦🔎📍Insieme all’Università degli Studi di Torino e all’associazione LAV di Milano abbiamo elaborato un programma di controllo che monitora l’espansione delle nutrie nel Parco della Bergamella.

Per evitare la riproduzione incontrollata di questi roditori, a breve partirà la sterilizzazione di 30 esemplari adulti.

✋🏻🚫🥕Perché il progetto funzioni, abbiamo bisogno della collaborazione di tutti: è importantissimo non dare da mangiare alle nutrie, perché questo vanificherebbe il tentativo di prendere le nutrie nelle gabbiette, dove lasceremo del cibo, per poterle poi sterilizzare.

Quelle che popolano l’area della Bergamella sono ormai troppe e hanno causato danni all’ecosistema del parco, ad alcune strutture e ai campi agricoli nelle vicinanze. Hanno roso tutte le piante acquatiche necessarie per la fitodepurazione del bacino e gli impianti elettrici per il sollevamento e il trattamento delle acque. Con le loro tane rovinano i giardini e gli argini dei fossi provocando la caduta delle rive.
Terminata la sterilizzazione, tutte le nutrie torneranno ad abitare il laghetto.

💚Aiutaci a difendere l’ecosistema delle nutrie e quello di tutte le specie animali e vegetali del parco!
Grazie.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

22/04/2021