Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Vaccini, Comune mette a disposizione spazi. Di Stefano: "Tra i primi in Italia"

La campagna partirà il 19 ottobre: vaccini gratis a over 60, bambini fino a 6 anni, donne gravide, operatori sanitari, categorie fragili.

Data di pubblicazione:

venerdì 9 ottobre, 2020

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

venerdì 9 ottobre, 2020

vaccini sesto

Siamo tra i primi Comuni in Italia a mettere a disposizione spazi per i vaccini gratuiti agli over 60 e alle categorie fragili, molto importanti per prevenire l’influenza e di conseguenza individuare con più facilità i sintomi tipici del covid. Abbiamo proposto all’autorità sanitaria alcuni spazi sia in centro che in periferia, in modo da venire incontro alle esigenze di tutti ed evitare di intasare gli studi medici. Mai come in questo periodo particolare è importante distinguere il coronavirus dall’influenza, visto che i sintomi possono essere uguali. Vogliamo tutelare il più possibile i nostri cittadini”. Così in una nota Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni.

Come ha spiegato anche l’Ordine dei Medici, i soggetti vaccinati per l’influenza, in caso di contagio da covid, rispondono meglio alle cure. Sottoporsi al vaccino è molto importante per evitare che gli ospedali si ingolfino nella fase di picco dell’influenza e riduce anche il tasso delle complicazioni polmonari.

Continuiamo a rispettare le regole e a seguire le indicazioni dell’autorità sanitaria: solo così potremo vincere del tutto la battaglia contro il covid”, chiude il sindaco.

Ats svolgerà dei sopralluoghi negli spazi indicati dal Comune e non appena saranno definite date e luoghi precisi per le vaccinazioni verranno comunicati alla popolazione.

Come riferito ieri nella conferenza stampa di Regione Lombardia, la campagna vaccinale partirà il 19 ottobre e osserverà il seguente calendario:

Ottobre: soggetti fragili, ospiti delle Rsa, over 65; prima metà di novembre: soggetti in età pediatrica fragili, bambini dai 6 ai 24 mesi, soggetti 60-64 anni con priorità per le persone fragili; metà novembre: bambini dai 2 ai 6 anni, operatori sanitari, popolazione 60-64 anni

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

09/10/2020