Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Viale Gramsci, avanzano lavori per riapertura: a fine mese aprirà tratto verso via Boccaccio

Tra luglio e agosto riaprirà il tratto Gramsci-incrocio via Gracchi e dopo l’estate l’intero viale. È in corso anche la realizzazione di marciapiedi e spartitraffico e nei prossimi giorni si procederà con la nuova pavimentazione.

Data di pubblicazione:

venerdì 14 maggio, 2021

Tempo di lettura:

2 min

Visualizzazioni

269

Ultimo aggiornamento:

venerdì 14 maggio, 2021

Cantiere MM viale Gramsci maggio 2021

Proseguono bene i lavori per la riapertura al traffico di viale Gramsci. Entro fine mese sarà percorribile il primo tratto verso via Boccaccio, mentre tra luglio e agosto si riaprirà il tratto Gramsci-incrocio via Gracchi e dopo l’estate l’intero viale così come da cronoprogramma. È in corso anche la realizzazione di marciapiedi e spartitraffico e nei prossimi giorni si procederà con la nuova pavimentazione.

“A inizio anno, anche grazie alla nostra diffida verso il Comune di Milano, il cantiere aveva ripreso a funzionare: dopo troppi anni di disagi per i cittadini – spiega il sindaco Roberto Di Stefano – grazie alla nostra programmazione e incisività presto verrà riaperta questa arteria principale della nostra città”. “Ormai la luce in fondo al tunnel si vede”, aggiunge l’assessore all’Urbanistica, Antonio Lamiranda.

Il progetto di riqualificazione, oltre alla riapertura completa di viale Gramsci cosa prevede? La riqualificazione del sistema viabilistico Gramsci-Pasolini-Gracchi-Buonarroti; la riqualificazione dell’area in prossimità della nuova fermata Restellone; la riqualificazione dell’area di largo Levrino che diventerà una piazza con arredi e pergolato; la realizzazione di un impianto di irrigazione; la predisposizione di cavidotti per il futuro impianto di videosorveglianza; la riqualificazione delle fermate del trasporto pubblico locale. A ultimazione delle opere, è previsto inoltre il ripristino della rotatoria Casiraghi-Bellini.

Il 3 luglio scorso il Comune di Sesto San Giovanni ha versato a Milano ulteriori 1.8 milioni per la ripresa del cantiere e la realizzazione delle opere di superficie. Sempre a luglio la giunta comunale di Sesto San Giovanni ha approvato il progetto esecutivo per le opere di superficie, i cui lavori sarebbero dapprima dovuti cominciare a ottobre, poi a novembre, poi a dicembre, poi il 15 gennaio: tutte date disattese nella realtà dei fatti dal Comune di Milano e da Mm, fino alla riapertura del 25 gennaio.

Il cronoprogramma di Mm.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

14/05/2021