Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Villa Mylius, al via lavori per sistemazione serra: attività e laboratori per studenti

In corso la sostituzione dei vetri rotti dopo la bomba d'acqua. Il progetto della società agricola Oro Verde prevede corsi, esposizioni, coltivazioni e degustazioni aperte alle scuole: dagli 800 ai 1.500 alunni all'anno.

Data di pubblicazione:

martedì 1 giugno, 2021

Tempo di lettura:

2 min

Visualizzazioni

201

Ultimo aggiornamento:

martedì 1 giugno, 2021

serra mylius

In questi giorni sono partiti i lavori per la sistemazione della serra di Villa Mylius dopo i danni causati da una fortissima bomba d’acqua. Verranno rimossi tutti i vecchi vetri rotti, sostituiti con vetri anti-sfondamento, e verranno anche sistemati tutti i profili metallici.

“Quando saranno conclusi i lavori e potranno cominciare le attività didattiche, i laboratori e i corsi – spiegano il sindaco Roberto Di Stefano e l’assessore al Verde, Alessandra Magro – la serra di Villa Mylius ospiterà tantissimi alunni delle scuole sestesi: dagli 800 ai 1.500 ogni anno. Per belle esperienze formative a contatto con la natura!”

Come previsto dal progetto con cui la società agricola Oro Verde si è aggiudicata il bando di gestione per la serra da 180 metri quadrati oltre a cinque aiuole didattiche, le attività didattiche e i laboratori per i bambini delle scuole prevedono coltivazioni, degustazioni, corsi, esposizioni. Verranno ospitate erbe aromatiche, zafferano, funghi, spezie, germogli, galline, lombrichi, pesci d’acqua dolce, insetti, chiocciole. È prevista anche la collaborazione con l’associazione “Arthropoda Live Museum” per l’esposizione di vari invertebrati. Verranno realizzati spazi floro-faunistici, orti didattici e una fattoria didattica. In un’ottica di economia circolare verranno anche recuperati gli scarti vegetali per la produzione di compost e l’alimentazione degli animali.

Oltre alla coltivazione in terra tradizionale, si attueranno su piccola scala in via sperimentale differenti tecniche di coltivazione anche “fuori-suolo” per un confronto
diretto, in modo da avere un laboratorio didattico esclusivo e all’avanguardia in grado di evidenziare le differenti caratteristiche e funzionamenti ed evidenziare quali siano i differenti impatti ambientali e di risorse.

In seguito ci potrà essere la possibilità anche di assistere, a pagamento, a esibizioni dal vivo, lezioni di yoga, meditazione e pittura, mostre, degustazioni, divulgazioni scientifiche ed esperienze sensoriali.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

01/06/2021