Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l'acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Il Giorno del Ricordo 2024

Sesto vuole ricordare le vittime delle foibe e del dramma dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati con alcune proposte culturali dedicate a tutti. Leggi di più👇🏻👇🏻

Data:

Terminato

Tempo di lettura:

3 min

Cos'è

Il 10 febbraio è il Giorno del Ricordo, in memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, del dramma dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati durante e a seguito della Seconda Guerra Mondiale.

Sesto vuole ricordare le vittime delle foibe e del dramma dell’esodo con alcune proposte culturali dedicate a tutti.

🎤Conferenza

“Le Foibe ed altre tragedie. Lo scenario balcanico.”

evento tricolore 10 febbraio 2024 Sabato 10 febbraio alle 17 alla Casa delle Associazioni Gian Micalessin, girnalista e inviato, ripercorre la tragedia delle Foibe ma anche la situazione geopolitica del quadrante balcanico che da sempre è foriero di avvenimenti e tensioni.
Evento organizzato dal circolo culturale Il Tricolore.
👉🏻Leggi di più sull’evento.

🎒Per le scuole

Il Treno del Ricordo

Il Ministero per lo sport e i giovani ha organizzato in collaborazione con Ferrovie dello Stato il progetto “Il Treno del Ricordo”.
Il treno parte da Triste il 10 febbraio e tocca dodici diverse stazioni del nostro Paese. Sul treno trovi una mostra che ripercorre il drammatico viaggio degli esuli lungo il confine orientale.
Il treno il 13 febbraio arriva a Milano in stazione di Porta Garibaldi al binario 1. Dalle 9 alle 18 le classi delle scuole interessate possono visitare gratuitamente questa mostra immersiva e itinerante.

📹I video didattici

📽“Norma Cossetto. Martire delle foibe (1920 – 1943)”

Guarda il video per scoprire la drammatica storia di Norma Cossetto e il contesto storico:

👩🏻Chi era Norma Cossetto
Studentessa italiana istriana di un villaggio nel comune di Visignano, oggi comune della Croazia, uccisa da partigiani jugoslavi nei pressi della foiba di Villa Surani. Alla memoria della studentessa sono state dedicate una laurea ad honorem dell’Università di Padova nel 1949, la medaglia d’oro al valore civile del Presidente della Repubblica nel 2005 e l’intitolazione di vie e parchi cittadini nei comuni di Gorizia, Bolzano, Fano, Verbania, Latina, ecc. Anche il Comune di Sesto dedica a Norma Cossetto il giardino compreso tra le vie Cavallotti e XXIV Maggio.

📽Il dramma dell’esodo giuliano-dalmata fra storia e memoria

Nella video-lezione, a cura di Petra Di Laghi, vengono affrontati i punti cruciali dello spostamento della popolazione giuliano-dalmata, partendo dalla collocazione geografica e contestualizzando la storia del confine orientale.
Vengono descritte le conseguenze che da esso ne scaturirono come, ad esempio, l’accoglienza e l’assistenza offerte ai profughi giuliani nel secondo dopoguerra dallo stato italiano. Il video a scopo didattico è corredato da mappe, foto e riprese dell’epoca.

📽“L’esodo, il ricordo. Le testimonianze delle scuole”

Il video è stato realizzato dalla scuola I.C. Mozart di Porziano (Roma) nell’ambito di un progetto del 2021 del Ministero dell’Istruzione. Il Concorso Nazionale “10 febbraio”  (XI Edizione) dal titolo “Pola addio”, mostra il percorso di progettazione e realizzazione di materiali prodotti direttamente da studenti di diverse età e può essere un ottimo spunto di partenza per approfondimenti didattici.

Ogni anno si ripete il Concorso Nazionale “10 febbraio” con tematiche differenti, se vuoi partecipare al prossimo concorso, segui la pagina dedicata del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

📌L’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia è disponibile ad interventi nelle scuole, chi fosse interessato può contattarli ai seguenti recapiti: Anna Maria Crasti, 📱cell.3335796311 oppure scrivendo a 📭 claufragia@gmail.com, per concordarne le modalità.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

14/02/2024