Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l'acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

La Biblioteca centrale si rinnova

Grazie al finanziamento ottenuto con il PNRR possiamo dare vita al progetto per rendere Villa Visconti d'Aragona, il centro della vita culturale della Città, ancora più bella e sicura!

📌La Biblioteca è chiusa per i lavori di ristrutturazione, che dureranno circa 3 anni. In Primavera, si trasferirà in Villa Mylius. Nel frattempo, puoi ritirare i libri prenotati alla Biblioteca dei ragazzi in piazza Oldrini.
 

Data di pubblicazione:

mercoledì 21 dicembre, 2022

Tempo di lettura:

5 min

Ultimo aggiornamento:

lunedì 30 gennaio, 2023

SESTO SAN GIOVANNI: LE VILLE STORICHE - VILLA VISCONTI D'ARAGONA - DE PONTI - BIBLIOTECA

La Biblioteca Centrale si fa bella!
Villa Visconti d’Aragona, bene storico tutelato e sede della Biblioteca centrale, è chiusa per lavori di ristrutturazione che dureranno circa 3 anni. In Primavera, la Biblioteca si trasferirà nella centralissima Villa Mylius in largo Lamarmora. Nel frattempo, puoi ritirare i libri prenotati alla Biblioteca dei ragazzi in piazza Oldrini.

evento biblioteca centrale cortileGrazie al finanziamento ottenuto con il PNRR possiamo dare vita al progetto per rendere Villa Visconti d’Aragona, il centro della vita culturale della Città, ancora più bella e sicura! È un progetto pensato per chi ogni giorno la frequenta e la vive: studenti, bambini e famiglie, adulti e anziani. A loro questo luogo verrà restituito più bello e funzionale, con il restauro degli esterni e degli interni, e più sicuro, con la sistemazione della struttura portante e degli impianti. Vivere gli spazi della Biblioteca, leggere riviste, consultare libri, studiare nelle stanze e in giardino, partecipare agli incontri con gli autori e assistere agli spettacoli in cortile, sarà ancora più piacevole e agevole.
La Villa è un bene storico tutelato: per questo motivo ogni intervento che abbiamo previsto è stato prima sottoposto all’autorizzazione della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Milano. Il nostro obiettivo, infatti, è quello di realizzare una riqualificazione che mantenga gli aspetti storici e artistici della costruzione originaria.
Leggi qui sotto, nel dettaglio, tutti gli interventi previsti, per scoprire come diventa la biblioteca di Villa Visconti d’Aragona.

🚪L’INTERNO

Villa Visconti d'Aragona️Ingresso principale
La nuova Biblioteca ha un nuovo ingresso: la porta a vetri viene sostituita con una porta antipanico, che diminuisce la dispersione di calore, e viene creata un’apertura nel muro in cartongesso vicino al bancone, per poter entrare nell’emeroteca senza dover passare dalla Biblioteca.

️Scaffali e arredi
Le librerie più datate nelle sale al piano terra vengono sostituite. Per facilitare l’esposizione e l’archiviazione dei libri, i nuovi scaffali hanno ripiani accessibili da entrambi i lati,  in modo da poter ospitare una doppia fila di libri su ogni ripiano.

➖️Muri
I muri e i soffitti interni vengono risanati: stuccatura, applicazione del nuovo intonaco e verniciatura finale. L’intonaco usato è quello deumidificante da restauro per l’applicazione su murature umide.

➖️Pavimenti
Nei bagni, sia esistenti che nuovi, vengono messe nuove piastrelle di gres porcellanato. Anche il pavimento del cortile e del perimetro della villa viene sistemato, cercando di riutilizzare, dove possibile, i cubetti di porfido esistenti.

Villa Visconti d'Aragona

️Porte e finestre
Le portefinestre al piano terra vengono dotate di un maniglione antipanico con apertura verso l’esterno. Anche tutte le porte vengono sistemate con la stuccatura delle parti sbeccate, la regolazione delle chiusure e delle battute, la riverniciatura e la sostituzione delle maniglie in plastica con nuove maniglie in alluminio. Le parti in legno vengono pulite e trattate con impregnante all’acqua. Inoltre, vengono sostituite tutte le persiane di finestre e portefinestre.

️Abbattimento delle barriere architettoniche
La Biblioteca diventa ancora più accessibile con:Villa Visconti d'Aragona
– un ascensore nuovo
la rampa di ingresso alla Biblioteca, che diventa più ampia e quindi più agevole e sicura
percorsi in rilievo a pavimento, individuabili e percorribili anche da persone ipovedenti e non vedenti
bagni nuovi al piano terra per persone con disabilità.

🧱L’ESTERNO

Villa Visconti d'Aragona➖️Facciate e cancelli

Sulle facciate esterne viene rimosso il vecchio intonaco e ne viene applicato uno nuovo, con tinteggiatura finale. Anche i due cancelli all’ingresso vengono restaurati: pulizia dello strato di ossido, smerigliatura, saldatura delle parti danneggiate o staccate prima del trattamento antiruggine e applicazione finale di uno smalto protettivo per il ferro.

🌷IL GIARDINO

Tutto il giardino viene rinnovato: vengono create alcune aree dedicate ai lettori e alle lettrici con tavolini e sedie e il marciapiede sul retro viene ripristinato. Camelie, rododendri, azalee, peonie e rose antiche rendono il giardino ancora più poetico.
A completare il tutto un impianto di illuminazione su palo che evidenzia i percorsi di camminamento in pietra.

💡GLI INTERVENTI STRUTTURALI

️Riqualificazione statica e sismica
È previsto un consolidamento generalizzato dell’edificio con interventi, anche su solai e coperture, per ridurre il rischio di collassi e migliorare il comportamento sismico dell’intero edificio.

Villa Visconti d'Aragona️Efficientamento energetico
L’obiettivo è conseguire un efficientamento tale da avanzare di una classe energetica, attraverso questi interventi:
– la sostituzione dei serramenti, l’uso di guarnizioni di tenuta termica e acustica e di vetri stratificati a controllo solare
– il rifacimento dell’impianto di riscaldamento
– il rifacimento completo del tetto con la posa di una sottostruttura in ferro e di uno strato isolante. Anche la lattoneria, i canali di gronda e i discendenti in rame vengono sostituiti.

️Impianto elettrico
L’intero impianto elettrico al piano superiore viene completamento rifatto (quello al primo piano è già stato fatto ad aprile 2022). Vengono installati nuovi punti luce a led, a plafone o a parete.

Impianto antintrusione
Tutto l’edificio viene protetto da un sistema antintrusione, con rilevatori in ogni stanza, direttamente collegato con la Polizia Municipale. L’area esterna viene controllata da un sistema di videosorveglianza.

️Impianto antincendio
L’impianto antincendio viene realizzato in modo da essere più aderente all’effettiva geometria dell’edificio: sono state individuate alcune aperture come uscite di sicurezza che vengono dotate di maniglie antipanico e di apertura verso l’esterno. Viene inoltre installato un impianto di rilevazione fumi in tutti gli ambienti.

📅I TEMPI

– inizio lavori: luglio 2023
– previsione di fine lavori: ottobre 2025

💸I COSTI: PROGETTO FINANZIATO DAL PNRR

Questo progetto fa parte dei finanziamenti che il Comune ha ottenuto partecipando ai bandi del PNRR.
Il progetto ha un valore di 3.957.000 euro.

👷🏻‍♂️👷🏻‍♀️I TECNICI

Progettista opere architettoniche
Arch. Antonio Di Giorgio

Gruppo di progettazione opere architettoniche
Ing. Cristina Buffa
Arch. Davide Brambilla
Arch. Gemma Beltrami
Arch. Laura Milani
Geom. Antonio Minissale
Arch. Francesco Ardizzone
Ing. Gabriella Pasimeni

– Progettista opere strutturali: ing. Simone Papini
– Progettista impianti elettrici: ing. Paolo Verdoia
– Progettista impianto antincendio: arch. Michele Trotta
– Progettista impianti meccanici: geom. Francesco Tedesco
– Responsabile del procedimento: geom. Stefano Lucarini

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30/01/2023