Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Servizi attivati per emergenza sanitaria Co.Vid19

Corona virus

In occasione dello Stato di emergenza proclamato dal Governo per contenere la diffusione della malattia da Co.Vid19, l’Amministrazione comunale, nel periodo marzo – maggio 2020, ha messo in campo le seguenti misure:

  • Attivazione immediata del COC, Centro Operativo Comunale che ha gestito 9.860 richieste per un totale di 1.032 ore di attività
  • Attivazione immediata di un numero unico per le emergenze con personale comunale e volontari appositamente formati per rispondere, 7 su 7, su faq sui vari decreti emanati, raccogliere ordini per spesa a domicilio, fornire supporto psicologico e consulenza medica con l’aiuto della rete delle associazione del territorio. Nelle prime tre settimane il COC ha gestito 4700 chiamate: approfondimento dei decreti, servizi sociali, 2.113 spese e 1.081 farmaci consegnati a domicilio. Il confezionamento della spesa, in base alla lista dettata al call center dal cittadino, è stata effettuata da carrellisti volontari all’interno del punto vendita, una squadra di volontari Croce Rossa Italiana prelevava e consegnava ai cittadini attuando tutte le tutele sanitarie necessarie.
  • Insieme alla Croce Rossa Italiana sono stati distribuiti 2.659 pacchi alimentari, raggiungendo 430 nuclei familiari indigenti a settimana
  • Consegnate 150.000 mascherine dalla Protezione Civile e da una rete di volontari
  • Consegnati 1.081 presidi sanitari e farmaci ed effettuati 1.025 triage sanitari (medici e psicologici)
  • Coinvolti nelle attività del Coc: 291 cittadini volontari, 25 medici in pensione, 5 psicologi, 10 volontari al call center, 100 volontari nella consegna dei pacchi alimentari, 25 volontari selezionati dalla PC occupandosi della consegna di spese alimentari e di mascherine; 3 volontari al call center di secondo livello; 15 volontari Auser che si sono occupati del call center; 5 Gev, 8 Associazione nazionale carabinieri in supporto alla Coc. La Croce Rossa Italiana di Sesto San Giovanni ha messo a disposizione 205 operatori effettivi e 231 operatori temporanei, effettuando 3.140 servizi e 473 movimentazione mezzi per un totale di 29.453 km. SOS Sesto San Giovanni con 16 volontari ha consegnato le spese alimentari e si è attivato anche per il servizio “Regala una spesa”
  • Sanificazione delle strade
  • Sanificazioni delle sedi comunali
  • Messa a disposizione di alloggi riservati al personale sanitario in forza all’ospedale di Sesto per non farli rientrare in famiglia
  • Iniziativa “Negozi a casa tua”, rete di negozi di vicinato per consegna spesa a domicilio
  • Servizio di consulenza per operatori economici e commercianti
  • Attivazione straordinari del Servizio di Assistenza Domiciliare
  • Comunicazione giornaliera alla città del n. di contagi, decessi, guarigioni via web e via whatsapp
  • Servizio CIDEF (Centro Informazione Donna e Famiglia) con consulenza psicologica e legale in mediazione familiare, diritto di famiglia, violenza domestica
  • Attivazione immediata di smart-working per circa 500 dipendenti

Nella seconda fase dell’emergenza sanitaria, ottobre 2020 – dicembre 2021, sono stati attivati anche altri servizi in supporto alle strutture sanitarie:

  • riattivazione numero di emergenza Coronavirus nel mese di marzo 2021 e attivata la mail emergenzacovid19@sestosg.net attiva h 24, 7 giorni su 7, per qualsiasi tipo di informazione
  • servizio di prenotazione vaccino antinfluenzale
  • allestimento di tre hub comunali per la campagna di vaccinazione antinfluenzale (Casa delle Associazioni, SpazioArte e Cam di via Tevere)
  • punto tamponi drive in allo Stadio Breda
  • Vaccini: concessi spazi comunali per la lotta al Covid. Concesso Spazio MIL a Multimedica; SpazioArte alla Asst Nord Milano.

 

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30/04/2021