Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Voto a domicilio

Durante elezioni e referendum, chi non è in grado di muoversi da casa può votare a domicilio. Leggi chi può fare richiesta e come.

casa domicilio
Foto di Pexels da Pixabay

Chi può richiederlo

In occasioni di elezioni e referendum, chi non è in grado di muoversi da casa per una grave infermità, o perchè dipendente in modo continuativo e vitale da apparecchiature elettromedicali può votare nella propria abitazione.

Come

Per chiedere di votare da casa propria bisogna compilare il modulo che trovi in questa pagina e consegnarlo all’ufficio Elettorale, in questi modi:
– via mail a serv_elettorale@sestosg.net con il modulo firmato e tutti i documenti scansiti
– di persona, in piazza della Resistenza 20, in questi orari: da lunedì a sabato dalle 8.15 alle 13.00 e il martedì dalle 8.15 alle 20.00 (può venire anche un tuo familiare)
– via PEC a comune.sestosg.net@legalmail.it

Alla domanda bisogna allegare:

  • la fotocopia della tessera elettorale
  • il certificato medico rilasciato dall’ATS, da cui risulti l’esistenza di una grave infermità (con prognosi di 60 giorni dalla data del rilascio) o di una dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tale da impedire all’elettore di recarsi al seggio.
    Per le richieste di certificazioni per il voto a domicilio telefona allo 0285784701 oppure allo 0285784721 da lunedì a giovedì dalle 9.30 alle 11.30.

Il voto viene raccolto, durante le ore in cui è aperta la votazione, dal presidente dell’ufficio Elettorale di sezione, con l’assistenza di uno degli scrutatori del seggio e del segretario.

Quando

C’è tempo fino al 9 marzo 2020.

Ulteriori informazioni

Confermato

Riferimenti normativi

  • Decreto Legge n. 1/ 2006, convertito in Legge n. 22/ 2006
  • Legge n. 46/ 2009

Ultimo aggiornamento

03/06/2020