Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Il progetto SestoQRCode è un video-viaggio tra gli edifici storici e i luoghi simbolo più rappresentativi della nostra Città. Come sono stati costruiti, che storia c’è dietro, perché sono stati chiamati così? Puoi scoprirlo semplicemente con il tuo smartphone! L’obiettivo è rendere disponibili a tutti, in modo molto semplice e immediato, le informazioni sui luoghi principali di Sesto.

Cos’è il QR-Code?

E un codice a barre bidimensionali che, attraverso gli smartphone (o tablet) e una connessione internet, si collega a un indirizzo web e permette di avere informazioni in tempo reale.

Come funziona a Sesto?

Vicino agli edifici o ai luoghi simbolo di Sesto trovi il Qr-Code: basta inquadrarlo con lo smartphone per vedere subito un video che racconta la storia, le curiosità e le caratteristiche di quel luogo.

I video racconti

Al momento in Città trovi questi QR-Code, tutti da scoprire:

Qr code - Caduta del muro di Berlino (1)Il parco 9 novembre 1989 di viale Gramsci
E’ il progetto pilota di SestoQRCode: il 9 novembre 2019, a distanza di trent’anni, abbiamo intitolato il parco cerimonia muro di Berlinodi viale Gramsci al 9 novembre 1989, la Caduta del muro di Berlino: una data storica che simboleggia la libertà e la democrazia in Europa. Durante la cerimonia sono intervenuti l’Hdemia Il Camaleonte, con una toccante drammatizzazione di quegli anni, e il console tedesco Klaus Robert Krumrei. Sul cartello che indica il nome del giardino abbiamo messo il primo QrCode: inquadrandolo con il tuo smartphone potrai vedere il video che trovi qui sotto con tutta la storia del muro di Berlino.

 

QR-Code Il Comune 2 (1)Il palazzo comunale
Il secondo QRCode l’abbiamo messo vicino all’edificio del Comune, linkato a un video che racconta in poco più di due minuti – grazie ad immagini d’archivio e riprese moderne da terra e dal cielo – la nascita del palazzo del Comune.Il Comune di Sesto San Giovanni L’edificio è nato nei primi anni sessanta dall’ingegno dell’architetto Piero Bottoni, che ha disegnato anche l’antistante monumento alla Resistenza realizzato dalla scultrice Anna Praxmayer, e strettamente legato con la Sesto San Giovanni dell’epoca.
Cosa simboleggiano i due edifici? E quando sono stati costruiti? Guarda il video per scoprirlo!

qrcode villa ViscontiVilla Visconti d’Aragona
In questo QRCode vi raccontiamo di una villa storica che è anche biblioteca, luogo di incontro e di proposte culturali per i cittadini. Una villa che nei secoli ha mutato via via funzione, adattandosi alle esigenze e alle opportunità del momento storico. Protagonista di questo breve video è Villa Visconti D’Aragona, con la sua corte, le sue stanze, i soffitti e soprattutto gli affreschi che portano con sé la memoria di un antico splendore.
Pochi minuti per ripercorrere a volo d’uccello le tappe dell’edificio che dagli anni ‘80 è la nostra Biblioteca Centrale.villa Visconti d'Aragona

 

Il progetto SestoQRCode è realizzato dall’ Assessorato al Marketing, dal Settore Cultura e da SestoDistretto.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

11/03/2021