Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Impianti termici centralizzati

Controllare le caldaie è un dovere civico poiché preserva la salute propria e di tutti i cittadini.

Il buon funzionamento degli impianti permette una corretta combustione con conseguente riduzione dell’impatto ambientale.

Grazie agli interventi preventivi si riducono i consumi di gas e di manutenzione e quindi le spese.

Manutenzione periodica

Secondo la legge, è il responsabile dell’impianto (cioè chi occupa ’appartamento e usa l’impianto) che deve preoccuparsi di effettuare la manutenzione periodica.

Se il responsabile non fa la corretta manutenzione, è soggetto alle sanzioni previste dall’art. 15, comma 5 del D.Lgs. 192/05.

La manutenzione periodica deve essere affidata a un manutentore o a un’impresa in possesso dei requisiti tecnico-professionali stabiliti dal Decreto n. 37/2008.

Ecco l’elenco dei manutentori che lavorano nella nostra città.

DAM: dichiarazione di avvenuta manutenzione

La DAM è la Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione che sostituisce il bollino verde di Regione Lombardia e che verifica e constata l’efficienza energetica dell’impianto. Oltre alla manutenzione infatti viene fatta la prova dei fumi.

Quando farla

Come indicato dalla DGR X/3975 2015, la DAM e la manutenzione della caldaia con controllo dei fumi, devono essere fatte seguendo le indicazioni contenute nelle istruzioni tecniche fornite dall’impresa installatrice o dalla fabbrica. Se nelle istruzioni non ci sono indicazioni sui tempi, la manutenzione e il controllo dei fumi di cui sopra, deve essere fatto almeno con queste scadenze:

    1. ogni due anni per gli impianti termici a gas di potenza inferiore a 35 kW
    2. annualmente per tutti gli impianti termici di potenza superiore a 35 kW o per gli impianti alimentati a gasolio
    3. due volte all’anno per tutti gli impianti termicidi potenza superiore a 350 kW

La DAM  vale per 2 anni.

Quanto costa

La DAM ha un costo diverso a seconda della potenza dell’impianto:

  • impianto compreso tra 35 e 50 kW: € 15,50
  • impianto compreso tra 50,1 e 116,3 kW: € 83,50
  • impianto compreso tra 116,4 e 350 kW: € 150,00
  • impianto superiore a 350 kW : € 208,00

Il pagamento deve essere effettuato con il portafoglio digitale CURIT dal manutentore.

La mancata trasmissione della dichiarazione di avvenuta manutenzione comporta il pagamento di una sanzione, come previsto dalla Dgr X/3965 del 2015 che è possibile scaricare qui sotto nella normativa di riferimento.

Non si deve pagare nulla per gli impianti di teleriscaldamento, pompe di calore o macchine frigorifere e impianti a legna.

Procedura per la dichiarazione degli impianti termici centralizzati

Ecco i passi

  • Il manutentore, completate le operazioni di controllo e pulizia dell’impianto, compila e firma il rapporto di controllo tecnico
  • ll responsabile dell’impianto firma il rapporto per presa visione
  • Il responsabile dell’impianto (l’amministratore o un terzo responsabile da lui incaricato) carica la Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione (DAM) nel sito di CURIT e provvede al pagamento del contributo

Normativa di riferimento

Decreto del Presidente della Repubblica n. 74 del 16 aprile 2013
Regolamento per l’esercizio, la conduzione, il controllo, la manutenzione, l’ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici.

Legge Regionale n. 24 del 2/12/2006
Norme per la prevenzione e la riduzione delle emissioni in atmosfera a tutela della salute e dell’ambiente)

Deliberazione n. X /3975 del 2015
Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici nel territorio regionale.

Deliberazione 7635/2008
Misure per il contenimento dell’inquinamento da combustione di biomasse legnose

Dpr 412/93 integrato Dpr 551/99

Dlgs 192/2005 coord con 311/2006

DGR n. 5018 Efficienza energetica

DPR 2 aprile 2009, n. 59
Regolamento di attuazione dell’articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 19 agosto 2005

 

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

18/03/2020