Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Case popolari, 85.000 euro per riqualificare alloggi inagibili e assegnarli

Il bando regionale riguarderà quattro appartamenti in via Campestre 250, via Magenta 88 e via Sardegna 30. Abbattimento barriere architettoniche, nuove pavimentazioni, nuovi impianti, nuovi serramenti, imbiancature delle pareti.

Data di pubblicazione:

giovedì 6 maggio, 2021

Tempo di lettura:

2 min

Visualizzazioni

95

Ultimo aggiornamento:

lunedì 10 maggio, 2021

casa

Il Comune di Sesto San Giovanni si è aggiudicato un finanziamento regionale di 85.000 euro per interventi di manutenzione e riqualificazione volti a recuperare quattro alloggi popolari da assegnare in via Campestre 250, via Magenta 88 e via Sardegna 30.

“Grazie a queste importanti risorse – commenta il sindaco Roberto Di Stefano – potremo rendere agibili diversi appartamenti prima fuori uso a causa di diverse criticità, dando una risposta importante ai bisogni di quella fascia di popolazione più fragile. Interverremo sulle barriere architettoniche, sulle pavimentazioni, sugli impianti, sui serramenti degli alloggi. La nostra amministrazione comunale continua a dimostrare la propria grande capacità di attrarre risorse pubbliche da destinare al territorio”.

“Prosegue il nostro impegno sulla gestione delle case popolari – commenta l‘assessore con delega alla Casa, Claudio D’Amico –, con questi 85.000 euro del bando regionale recupereremo quattro alloggi inagibili che saranno messi a norma e in seguito assegnati alle famiglie in graduatoria che hanno i requisiti necessari. Ringrazio Regione Lombardia per l’attenzione dimostrata, ancora una volta, nei confronti dei territori”.

Gli interventi di adeguamento del bando regionale prevedono l’adeguamento delle barriere architettoniche tramite il rifacimento dei servizi igienici (posa sanitari per disabili e maniglioni) e tramite l’adattabilità degli spazi, con nuove pavimentazioni e rivestimenti in gres porcellanato, nuovi impianti di adduzione e scarico dell’acqua. Contestualmente verranno adeguate tutte le porte che verranno cambiate anche come tipologia, compreso il portoncino di ingresso. Verranno rifatti anche tutti gli impianti elettrici ed illuminotecnici degli appartamenti tramite nuovo quadro elettrico. Le opere di adeguamento prevedono anche la sostituzione di tutti i serramenti e l’imbiancatura dei muri.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

10/05/2021