Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Disabilità minori, Pizzochera: "Nuove professionalità pedagogiche nelle scuole"

Una figura che parteciperà ai gruppi di lavoro individualizzati e lavorerà sul progetto Horizon 2020 di Giocheria Laboratori. Presentato anche il bando "Dopo di noi".

Data di pubblicazione:

lunedì 18 gennaio, 2021

Tempo di lettura:

2 min

Ultimo aggiornamento:

lunedì 18 gennaio, 2021

scuola matite colorate

Una nuova figura professionale con competenze psicopedagogiche per dare risposte immediate ai bisogni delle fragilità più importanti.

“L’amministrazione comunale – spiega l’assessore ai Servizi Sociali, Roberta Pizzochera – sta intraprendendo un percorso virtuoso che risolva le criticità legate all’aumento della richiesta delle ore di supporto ai minori disabili e che allo stesso tempo permetta di guardare in prospettiva con fiducia. La nuova figura che abbiamo voluto introdurre, oltre a occuparsi dell’educativa dei disabili nelle scuole partecipando ai gruppi di lavoro individualizzati, lavorerà anche sul progetto triennale europeo Horizon 2020 di Giocheria Laboratori per promuovere l’educazione scientifica inclusiva”.

settembre il servizio educativo è cominciato rispettando i tempi previsti e ricevendo feedback positivi da parte dei dirigenti scolastici sulla professionalità degli educatori che hanno sopperito alla carenza degli insegnanti di sostegno che il Ministero ha tardato a inviare.

Appena prima delle festività natalizie l’assessore Pizzochera ha convocato due tavoli 104. Il primo per presentare il bando regionale “Dopo di noi” progettato per i disabili adulti, al fine di dare risorse alle famiglie per intraprendere un percorso di vita indipendente per i figli, oltre ad altri due progetti che l’assessorato sta seguendo a corollario dei progetti di vita indipendente che la città avvierà nei mini-alloggi di Fondazione Pelucca in via Falck. Il secondo, sul tema della disabilità minori, ha visto la presentazione della nuova figura pedagogica.

“L’attenzione verso quella fascia di minori più fragili, per sostenere l’inclusione e migliorare la qualità di vita dei minori con disabilità, è sempre tra le nostre priorità”, chiude l’assessore Pizzochera.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

18/01/2021