Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies

Progetto “Traiettorie per l’inclusione socio lavorativa”

Progetto "Traiettorie per l'inclusione socio lavorativa"

Progetto “Traiettorie per l’inclusione socio lavorativa”

Ambito di Sesto San Giovanni
Comuni di Sesto San Giovanni e Cologno Monzese

Con la Strategia Europa 2020 l’Unione Europea si è posta l’obiettivo di ridurre entro dieci anni il numero delle persone in condizione o a rischio povertà ed esclusione sociale di almeno 20 milioni. Il PON Inclusione, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, assume un ruolo cruciale di accompagnamento della riforma che nel 2018 ha portato alla nuova misura nazionale di contrasto alla povertà denominata REI (Reddito di inclusione) e nel 2019 al Reddito di Cittadinanza.
Il PON Inclusione persegue questo obiettivo generale: il contrasto della povertà e la definizione di percorsi personalizzati di inserimento socio-lavorativo che, a partire dai bisogni specifici delle famiglie e delle persone fragili, le accompagnino verso l’autonomia.

Il Progetto “Traiettorie per l’inclusione socio lavorativa” promosso dall’Ambito territoriale di Sesto San Giovanni e finanziato a valere sul Fondo Sociale Europeo programmazione 2014/2020 programma operativo nazionale “PON INCLUSIONE”, è volto al rafforzamento dei servizi di presa in carico e all’attivazione di percorsi d’inserimento lavorativo nell’ambito delle misure nazionali di contrasto alla povertà (Sostegno di inclusione attiva – Reddito di inclusione – Reddito di Cittadinanza), quali livelli essenziali delle prestazioni da garantire su tutto il territorio nazionale.
L’obiettivo è di supportare i cittadini nei percorsi di inclusione sociale e lavorativa attraverso un piano di interventi individualizzati e coordinati con con le amministrazioni competenti sul territorio in materia di servizi per l’impiego.

Il progetto prevede la realizzazione delle seguenti attività a favore dei cittadini beneficiari del contributo economico:

  • valutazione multidimensionale dei bisogni e definizione del progetto individualizzato;
  • presa in carico del nucleo familiare da parte del Servizio Sociale professionale;
    supporto socio educativo;
  • accompagnamento ai percorsi formativi in collaborazione anche con il privato sociale;
  • interventi socio educativi, di orientamento e ricerca attiva del lavoro in collaborazione con il Centro per l’Impiego – Agenzia per il Lavoro Afol Metropolitana;
  • percorsi di attivazione della persona in attività di bene comune a beneficio della collettività;
  • monitoraggio sull’efficacia dell’integrazione del sussidio economico con i servizi a sostegno dell’inclusione attiva finalizzati a superare la condizione di bisogno.

I risultati attesi sono la rimozione o riduzione dei fattori che determinano l’esclusione sociale dei cittadini beneficiari del REI Reddito di Inclusione prima, Reddito di Cittadinanza oggi, e favorire la creazione della infrastruttura sociale necessaria al cambio di paradigma rispetto alle misure assistenziali, che si rifletta in una migliore qualità dei servizi sociali e in una maggiore efficacia delle misure di contrasto alla povertà.

Ad oggi sono stati circa i 400 i cittadini coinvolti nei percorsi sopra descritti.

Il progetto “Traiettorie per l’inclusione socio lavorativa” è finanziato nell’ambito del PON Inclusione con il contributo del Fondo Sociale Europeo 2014-2020 per un valore di euro 227.424,00 (Convenzione di sovvenzione: AV3-2016-LOM-79).

Per informazioni sul progetto:
http://poninclusione.lavoro.gov.it/
https://opencoesione.gov.it/
https://ec.europa.eu/

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

04/06/2020