Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Bonus Baby Sitter 2020 Inps

Il Bonus Baby Sitter Inps aiuta le famiglie a pagare servizi di baby sitting e i centri estivi e altri servizi educativi e ricreativi per l'infanzia. Leggi di più.

famiglia mani fiore
Foto di Hari Mohan da Pixabay

Il Bonus Baby Sitter 2020 Inps è un sostegno economico per supportare le famiglie che, nel periodo di chiusura delle scuole per l’emergenza Coronavirus, hanno sostenuto spese per assistere i propri figli di età fino a 12 anni.
Questa misura è stata introdotta dal decreto Cura Italia di marzo 2020 ed è stata prorogata poi con il Decreto Rilancio di maggio.

Puoi usare il Bonus per

Con il Bonus Baby Sitter puoi pagare:
•  servizi di baby sitting
oppure
• l’iscrizione a: centri estivi, servizi integrativi per l’infanzia, servizi socio educativi territoriali, centri con funzione educativa e ricreativa, e servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia

A chi spetta

Possono fare domanda per chiedere il bonus:
• dipendenti del settore privato
• lavoratori iscritti alla Gestione separata (art. 2 comma 26 legge 8 agosto 1995 n. 335)
• autonomi iscritti all’INPS
• autonomi iscritti alle casse professionali (previa la comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari)
• medici
• infermieri
• tecnici di laboratorio biomedico
• tecnici di radiologia medica
• operatori sociosanitari
• personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Requisiti

• essere genitore (anche affidatario per le adozioni nazionali e internazionali e gli affidi preadottivi)
• il minore non deve aver compiuto 12 anni alla data del 5 marzo 2020. In caso di disabilità, non ci sono limiti di età
• il genitore beneficiario del bonus e il minore devono convivere
• nessuno dei genitori deve beneficiare di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa (NASPI, CIGO, indennità di mobilità e simili)
• il genitore che fa domanda non deve usufruire del congedo parentale straordinario per COVID-19
• l’altro genitore non deve essere disoccupato o non lavoratore

Quanto vale

Il valore del Bonus varia a seconda della categoria professionale a cui appartengono i genitori che fanno domanda.
Il Decreto Rilancio ha incrementato il valore del Bonus così:
fino a 1.200 euro per i lavoratori dipendenti del settore privato, i lavoratori iscritti alla Gestione separata e i lavoratori autonomi
• fino a 2.000 euro per i lavoratori dipendenti del settore sanitario pubblico e privato accreditato e al personale addetto alla sicurezza

In presenza di più figli di età inferiore a 12 anni, il bonus può essere richiesto anche per tutti i figli, ma in misura complessivamente non superiore a 1.200 per il nucleo familiare (2.000 euro per lavoratori dipendenti del settore sanitario pubblico e privato accreditato).

E’ cumulabile con altri incentivi?

Il bonus baby sitter è cumulabile con il bonus asilo nido 2020, ma solo se lo usi per l’acquisto di servizi di baby sitting.
Quindi se hai il bonus asilo nido 2020 e chiedi il bonus baby sitter, non puoi usarlo per pagare l’iscrizione dei figli a centri estivi, servizi integrativi per l’infanzia, servizi socio educativi territoriali, centri con funzione educativa e ricreativa, e servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia.

Come fare

Puoi fare domanda fino al 31 luglio 2020 in uno di questi modi:

online, sul sito dell’Inps (Prestazioni e servizi > Tutti i servizi > Domande per Prestazioni a sostegno del reddito > Bonus servizi di baby sitting).
Puoi autenticarti con:
– PIN Dispositivo di 16 caratteri o PIN Semplicifato di 8 caratteri, rilasciati dall’Inps. Se non li hai hai o li hai persi, leggi cosa fare: https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/menu.jsp
– SPID
– Carta di identità elettronica 3.0 (CIE)
– Carta nazionale dei servizi (CNS)

per telefono chiamando il Contact Center Inps:
– al numero verde gratuito da rete fissa 803.164
– a pagamento da rete mobile il numero 06 164.164
In questo caso dovrai comunicare all’operatore la sola prima parte del PIN (primi 8 caratteri)

di persona ai patronati (servizio gratuito)

Le domande vengono accolte in base all’ordine cronologico di presentazione, fino all’esaurimento dei fondi disponibili.

Come viene dato il Bonus

Per pagare la baby sitter
In questo caso il bonus viene erogato sul Libretto Famiglia, lo strumento Inps utilizzato per retribuire le prestazioni di lavoro occasionale. Il genitore beneficiario del bonus (utilizzatore) e la persona che fornisce il servizio di baby-sitting (prestatore) devono prima registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali sul portale dell’Inps.

Per pagare l’iscrizione ai centri estivi e ad altri servizi educativi e ricreativi per l’infanzia
In questo caso il bonus viene pagato direttamente al genitore che fa domanda.

Per info

Per saperne di più e per fare la domanda online vai sul sito dell’Inps.

Ulteriori informazioni

Collegamenti utili

Ultimo aggiornamento

12/06/2020