Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Il Comitato Unico di Garanzia (CUG)

cug

Cos’è

Il Comitato unico di garanzia (C.U.G.) è un organismo istituito dai dipartimenti della Funzione Pubblica e delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio e ha il compito di fare proposte su molte questioni riguardanti l’organizzazione del lavoro, per favorire le pari opportunità e prevenire qualsiasi discriminazione

Compiti

Nel nostro Comune il Cug è attivo da febbraio 2012 con l’obiettivo di:
– contribuire a sviluppare la cultura della parità e delle pari opportunità all’interno dell’ente e tra tutti i dipendenti ;
prevenire e segnalare eventuali discriminazioni, mobbing, o comportamenti violenti o lesivi della dignità delle persone nei luoghi di lavoro,

Come?
Con il Piano triennale di azioni positive, che contiene le proposte all’Amministrazione per:
– garantire l’uguaglianza sul lavoro tra uomini e donne
conciliare il lavoro con la vita privata
– diffondere la cultura delle pari opportunità
prevenire qualsiasi forma di discriminazione o violenza

Il Cug ha il compito di progettare, gestire e monitorare l’attuazione di questo piano. L’ultimo piano approvato è quello delle azioni positive 2020 – 2022 (vedi gli allegati in fondo alla pagina)
Operando per il benessere di chi lavora, il CUG può contribuire a migliorare l’efficienza delle prestazioni e a ottimizzare la produttività del lavoro pubblico.

Compiti propositivi

Oltre ai piani Azioni Positive il Cug ha la possibilità di promuovere:
scambi di esperienze con altre amministrazioni, ad esempio su iniziative di welfare aziendale o per promuovere le pari opportunità e la cultura della legalità;
interventi formativi e informativi specifici a favore di tutti (dipendenti e datori di lavoro)per prevenire Discriminazioni e Mobbing;
• l’adozione di iniziative per riequilibrare la presenza di genere nelle attività e nelle posizioni gerarchiche ove sussista un grande divario;
• l’adozione di “Codici Etici”, “Carte della conciliazione”, la sperimentazione di sistemi di “certificazione di genere- bilancio di genere” quali strumenti manageriali

Compiti consultivi

Il CUG è tenuto a esprimere pareri su:
progetti di riorganizzazione, orari di lavoro, forme di flessibilità e di conciliazione
criteri di valutazione del personale, piani della performance e della formazione
contrattazione integrativa sui temi che rientrano nelle proprie competenze (pari opportunità e welfare aziendale)
incarichi conferiti al personale (dirigenziale e non), indennità e retribuzioni di risultato, allo scopo di individuare eventuali differenziali retributivi tra i sessi

Compiti di verifica su cosa è stato fatto

Ogni anno, entro marzo, il Cug redige una relazione sulla situazione del personale e la trasmette agli Organi di indirizzo politico-amministrativo e all’Organismo Indipendente di Valutazione. La Relazione viene inviata anche al Dipartimento della Funzione Pubblica e al Dipartimento delle Pari Opportunità.
Per produrre la relazione, il Cug deve avvalersi dei modelli e dei dati qualitativi e quantitativi forniti dall’Amministrazione entro il 1° marzo, secondo le modalità indicate dal Ministero.
Leggi la relazione 2018 (in fondo alla pagina).
n.b. Per l’emergenza Covid-19 da marzo 2020 i lavori e le scadenze sono state sospese fino a nuove indicazioni.

Le caratteristiche

Il Cug:

• resta in carica per quattro anni ed è rinnovabile
• è composto, in numero pari, da rappresentanti dell’Amministrazione e delle Organizzazioni sindacali
• è indipendente e segue il principio di parità
• sostituisce nelle funzioni i comitati di Pari Opportunità e Anti-Mobbing

Da chi è formato

Puoi far parte del Cug a seguito di:

  • avviso pubblico
  • autocandidatura
  • selezione sulla base di competenze, esperienze e motivazione

Il Cug è formato da rappresentanti dell’amministrazione e delle Organizzazioni sindacali.
Ecco i componenti del Cug del comune di Sesto:

componenti effettivi componenti supplenti designati da:
Bonazzi Maria Grazia – Presidente Malcangio Paola Comune di Sesto S. Giovanni
Gambarin Manuela Triulzi Stefania Comune di Sesto S. Giovanni
Piazza Enrico Migliore Davide Comune di Sesto S. Giovanni
Colabella Carmela Salamone Calogera Comune di Sesto S. Giovanni
da incaricare Fabbri Helios CIGL
Emmolo Gaetano da incaricare CISL
Del Gaudio Francesca Castelli Alessandro DIREL
Barducci Marzia Ricciardi Giovanni CSA

Nomina del 21.11.2019 (leggi l’atto di nomina negli allegati in fondo alla pagina) e successive modifiche dovute a pensionamenti.

Le norme di riferimento

  • Legge n.183 del 2010
  • la prima direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 2011
  • la seconda direttiva “Misure per promuovere le pari opportunità e rafforzare il ruolo dei comitati unici di garanzia” del 2 giugno 2019 che introduce nuove regole
Le novità della delibera del 2 giugno 2019
La direttiva 2/2019, oltre a definire meglio compiti e i confini di funzionamento del CUG, chiede esplicitamente alle amministrazioni di:
• incentivare la presenza femminile nel mercato del lavoro con l’introduzione di misure di conciliazione tra tempi di vita familiare, privata e professionale e azioni volte al benessere organizzativo
• incaricare il Presidente del CUG affinchè si strutturi nell’ente un “Nucleo di ascolto organizzato” o “Sportello di ascolto” al fine di segnalare o evitare casi di disagio lavorativo che incidano sul benessere e sulla salute dei dipendenti e situazioni di discriminazione diretta o indiretta.
• chiede che il Piano di Azioni Positive, aggiornato annualmente entro il 31 gennaio, venga allegato al Piano della performance.
• chiede di mettere a sistema la ripartizione per genere di tutte le statistiche che l’amministrazione produce, comprese le analisi di bilancio

 

Allegati

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

20/08/2020